14 Giugno 2020 |

Tempo di lettura: 5'

USA: LA POLIZIA UCCIDE UN ALTRO AFROAMERICANO. PROTESTE

Venerdì 12 giungo ad Atlanta 2 poliziotti hanno ucciso un uomo afroamericano.

  • L’uomo si era addormentato in auto nel parcheggio di un fast-food.
  • La sua auto ostacolava il passaggio delle auto così è arrivata la polizia.
  • I poliziotti  hanno fatto scendere l’uomo dell’auto; quando hanno cercato di ammanettarlo l’uomo e scappato.
  • I poliziotti hanno inseguito l’uomo; uno di loro ha sparato e lo ha ucciso.
  • Il poliziotto che ha sparato è stato licenziato; il suo collega è stato assegnato a lavori di ufficio.
  • Erika Shields, donna capo della polizia, ha dato le dimissioni.
  • La sindaca di Atlanta ha detto che l’uccisione di quell’uomo non è giustificata.
  • L’uomo ucciso si chiamava Rayshard Brooks e aveva 27 anni.
  • Brooks lavorava come muratore e aveva 5 figli; 2 dei 5 figli erano adottivi.

 

LE MANIFESTAZIONI.

  • Atlanta  è la capitale dello Stato della Georgia negli Stati Uniti sud-orientali.

  • Dopo la morte di Brooks, sabato 13 giugno, molte di persone hanno cominciato a manifestare davanti al fast food Wendy’s,  dove è stato ucciso Brooks.
  • Queste proteste seguono quelle delle scorse settimane per l’uccisione a Minneapolis di George Floyd.
  • I manifestanti hanno dato fuoco a parte del ristorante e si sono scontrati con la polizia.
  • La polizia  ha usato gas lacrimogeni contro i manifestanti e ha arrestato almeno 36 persone.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *