USA: I TELEFONINI E LA POLIZIA - informazionefacile
USA: I TELEFONINI E LA POLIZIA
I FUNERALI DI GEORGE FLOYD
5 Giugno 2020
BLM = LE VITE DEI NERI CONTANO
7 Giugno 2020
Mostra tutto

USA: I TELEFONINI E LA POLIZIA

  • Dal 25 maggio, giorno dell’assassinio di George Floyd a Minneapolis da parte di un poliziotto, ci sono state molte manifestazioni di protesta negli Stati Uniti.
  • Il fatto che la morte di George Floyd sia stata un assassinio è un fatto indiscutibile.
  • È un fatto indiscutibile perché una ragazza ha avuto il coraggio di filmare per 8 minuti e 46 secondi la violenza dei poliziotti.
  • Per sempre ci saranno le immagini di un cittadino di colore senza armi e che non oppone resistenza  mentre agonizza ed è ucciso da 4 poliziotti.
  • Ciò che più mi colpisce di quelle immagini è la metodicità, la freddezza, l’indifferenza dei poliziotti.
  • I loro corpi manifestano che per loro quell’uccisione è una normale attività lavorativa.
  • Molti altri video girati con telefonini documentano atti di violenza della polizia.
  • In tutti i video ciò che più salta all’occhio è l’indifferenza dei poliziotti violenti.
  • L’ultimo video è questo dove si vede l’aggressione ingiustificata di un uomo bianco di 75 anni.

  • In questo video vediamo un poliziotto che vorrebbe aiutare l’uomo caduto.
  • Un collega, però, gli vieta di intervenire; tutti i poliziotti si allontano indifferenti.
  • I telefonini hanno reso un servizio di informazione.
  • Che cosa accade quando non c’è un telefonino in mani oneste?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *