20 Febbraio 2018 |

Tempo di lettura: 3'

USA: DOPO LA STRAGE PROTESTE SULLE ARMI

  • I cittadini americani, dopo la strage in una scuola dove sono morte 17 persone, riflettono sulle armi.
  • Negli Stati Uniti, infatti, è molto facile acquistare armi.
  • A Washington, fuori della Casa Bianca, centinaia di genitori e figli hanno protestato gridando “Sarò io il prossimo?”.
  • La protesta era rivolta contro la  Nra, la lobby che difende gli interessi dei produttori di armi.
  • La Nra ha finanziato la campagna elettorale di Trump con 30 milioni di dollari.
  • Donald Trump, ha detto un portavoce della Casa Bianca, “sostiene gli sforzi per migliorare il sistema di controlli federali sull’acquisto di pistole e fucili”.
  • Nikolas Cruz, l’autore dell’ultima strage, era noto per i suoi comportamenti violenti.
  • Eppure aveva potuto comprare legalmente 10 fucili.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *