UN'INCHIESTA SU 'NDRANGHETA E POLITICA COINVOLGE LORENZO CESA - informazionefacile
UN’INCHIESTA SU ‘NDRANGHETA E POLITICA COINVOLGE LORENZO CESA
GOVERNO: ANCHE AL SENATO HA AVUTO LA FIDUCIA
19 Gennaio 2021
5 ANNI FA LA SCOMPARSA DI GIULIO REGENI. LE PAROLE DI MATTARELLA
25 Gennaio 2021

UN’INCHIESTA SU ‘NDRANGHETA E POLITICA COINVOLGE LORENZO CESA

image_pdfScarica PDF

IL FATTO.

  • Giovedì 21 gennaio in Calabria 48 persone sono state arrestate 48 persone.
  • 13 arrestati sono in carcere e  35 sono agli arresti domiciliari.
  • Le accuso sono  di associazione a delinquere di stampo mafioso, riciclaggio, traffico illecito di influenze e altri reati ancora.
  • L’inchiesta della procura di Catanzaro che ha portato agli arresti si chiama “basso profilo”, ed è coordinata dal procuratore Nicola Gratteri.

LE ACCUSE.

  • L’Indagine  sostiene l’esistenza di un’organizzazione criminale.
  • Questa organizzazione legherebbe insieme politici nazionali e locali, imprenditori, notai, commercialisti, esponenti della polizia con esponenti della ‘ndrangheta di Crotone.
  • L’obiettivo sarebbe stato quello di ottenere appalti e forniture in modo illecito.
  • L’obiettivo era anche quello di far crescere queste aziende a livello nazionale, fuori dalla Calabria e  anche all’estero.

GLI INDAGATI: politici.

  • Nell’inchiesta sono coinvolti Tommaso Brutto (consigliere comunale a Catanzaro), suo figlio Saverio Brutto (assessore comunale a Simeri Crichi) e Francesco Talarico, assessore al Bilancio della Calabria e segretario regionale dell’UDC (Unione di Centro).
  • Queste 3 persone, ora, sono agli arresti domiciliari.
  • Anche Lorenzo Cesa  risulta indagato per associazione a delinquere aggravata per avere agevolato la mafia.
  • Cesa è il segretario nazionale dell’UDC e ieri si è dimesso dall’incarico.
  • Cesa si è dichiarato completamente estraneo ai fatti.
  • Secondo il Corriere della Sera le indagini provano che il 7 luglio scorso Casa ha pranzato con Gallo uno degli imprenditori che faceva da collegamento tra la ‘ndrangheta e la politica.

L’INCHIESTA E I PROBLEMI DEL GOVERNO.

  • L’UDC è una delle forze politiche che probabilmente avrebbe dovuto aiutare  il  governo Conte a trovare una maggioranza stabile.
  • Il Movimento 5 Stelle non vuole collaborare con indagati.
  • Non è chiaro che cosa può accadere ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *