UCRAINA: 4° GIORNO DI GUERRA - informazionefacile
UCRAINA: 4° GIORNO DI GUERRA
Il presidente ucraino Zelensky con alcuni membri del governo nelle strade di Kiev incita alla lotta
CHI È ZELENSKY
27 Febbraio 2022
Il tavolo della trattativa a Gomel
UCRAINA: 5° GIORNO DI GUERRA
28 Febbraio 2022

UCRAINA: 4° GIORNO DI GUERRA

GLI AVVENIMENTI PRINCIPALI DELLA GIORNATA

Un militare russo su Sun carrarmto
image_pdf
  • Ecco gli avvenimenti principali del quarto giorno di guerra in Ucraina.
  • Si continua a combattere a Kiev e a Kharkiv, la seconda città dell’Ucraina, ma le città resistono.
  • Forse la Russia sta incontrando in Ucraina più resistenza di quanto si aspettasse.
  • Uscire da Kiev è diventato impossibile: la città non può essere evacuata.

1.L’INCONTRO TRA UCRAINA E RUSSIA.

  • Domani, lunedì 28 febbraio, al confine tra Ucraina e Bielorussia, una delegazione russa e ucraina si incontrerà per discutere la situazione.
  • Il presidente ucraino, Zelensky, ha detto di essere scettico sui risultati dell’incontro.
  • Il presidente ha infatti detto: “Non credo molto nel risultato dei negoziati, ma lasciate che ci provino. In modo che in seguito nessuno abbia dubbi sul fatto che io non abbia cercato di fermare la guerra quando c’era la possibilità di farlo”.

2.LE MISURE DELL’UNIONE EUROPEA CONTRO LA RUSSIA.

La presidente della Commissione Europea (Ursula von der Leyen) ha annunciato una serie di misure a sostegno dell’Ucraina. La presidente ha elogiato il coraggio del presidente ucraino.

  • Per la prima volta l’Unione Europea fornirà armi a un Paese che è sotto attacco.
  • Lo spazio aereo dell’Unione sarà chiuso a tutti gli aerei russi:  sia i voli militari sia i voli di linea “e anche i jet privati degli oligarchi”.
  • Le 2 agenzie di stampa  di proprietà statale Russia Today e Sputnik non potranno più diffondere notizie nell’Unione Europea.
  • La Bielorussia, che è complice della Russia nell’invasione, subirà inoltre nuove e più dure sanzioni economiche.

3. LA REAZIONE DI PUTIN: ALLERTA NUCLEARE.

  • il presidente russo Vladimir Putin ha detto che a causa delle sanzioni economiche e delle dichiarazioni «aggressive» dei paesi occidentali ha ordinato di mettere in stato di allerta le forze di deterrenza del paese.  
  • Significa in sostanza preparare all’azione una serie di controffensive, compresi gli armamenti nucleari. 
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.