8 Maggio 2024 |

Tempo di lettura: 12'

Toti presidente della Regione Liguria arrestato per corruzione

Arrestate altre nove persone. Politici e imprenditori
toti presidente liguria arrestato

Il fatto.

Martedì 7 maggio la Procura di Genova ha disposto l’arresto di Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria.

Ora Toti è agli arresti domiciliari.

Toti è, inoltre, sospeso dalle sue funzioni di Presidente.

La Procura di Genova afferma che  esisteva un sistema di potere fatto di favori e tangenti tra amministrazione pubblica, cioè Regione e Autorità portuale, e aziende private.

Le altre persone arrestate.

Altre nove persone sono agli arresti.

Tra questi:

  • Paolo Emilio Signorini ex presidente dell’Autorità portuale e attuale presidente del colosso dell’energia Iren,
  • Aldo Spinelli imprenditore ex patron del Genoa e del Livorno,  (l’unico finito in carcere, a Marassi),
  • Matteo Cozzani, il capo di gabinetto di Toti. Cozzani è accusato anche di corruzione elettorale aggravata dalla finalità di agevolare l’attività di un clan mafioso.
  • L’ex sindacalista CGIL Venanzio Maurici, il consigliere regionale Stefano Anzalone, eletto con Toti e oggi nel gruppo Misto, e il consigliere comunale Umberto Lo Grasso sono accusati di corruzione elettorale con finalità mafiose.

Le accuse.

Secondo la procura di Genova i politici coinvolti, per ottenere aiuti economici per la campagna elettorale avrebbero favorito gli imprenditori in vari modi.

Ad esempio favorendo concessione della gestione di spazi nel Porto di Genova, o la trasformazione di una spiaggia pubblica in spiaggia privata.

Nell’inchiesta è coinvolto anche Francesco Moncada, consigliere di amministrazione di Esselunga che avrebbe ottenuto concessioni edilizie per costruire 2 supermercati in cambio di denaro.

Chi è Giovanni Toti.

Toti per molti anni è stato giornalista e conduttore sulle reti Mediaset.

Berlusconi ebbe un rapporto di stima e fiducia, favorendone la carriera sia giornalistica sia politica.

Nel 2014 entrò in politica con Forza Italia e nel 2015 si candidò alla presidenza della Liguria.

Vinse le elezioni.

Negli anni successivi uscì da Forza Italia.

Fece nascere vari movimenti politici di centro.

Nel 2020 fu rieletto presidente della Regione Liguriia.

Nel 2022 si alleò con Maurizio Lupi, leader del partito centrista conservatore Noi Moderati, di cui Toti è presidente.

Foto: Liguria Pics, CC BY-SA 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0, via Wikimedia Commons.

Leggi anche: Voto di scambio, il PD sotto inchiesta a Bari e a Torino.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *