Un'immagine dell'eruzione a Tonga

L'attualità in comunicazione aumentativa alternativa

18 Gennaio 2022

TONGA: L’ERUZIONE DEL VULCANO E LO TSUMAMI

LE COMUNICAZIONI SONO INTERROTTE. DIFFICILE CAPIRE LA SITUAZIONE

    TONGA UN ARCIPELAGO NELL’ OCEANO PACIFICO.

    • A Tonga c’è stata una violenta eruzione di un vulcano sottomarino e uno tsunami.
    • TONGA è  un arcipelago che si trova  nell’Oceano Pacifico a nord della Nuova Zelanda.
    • Sono 169 isole in gran parte disabitate.
    La cartina dell'arcipelago Tonga dove ci sono state l'eruzione e lo tsunami
    • Tongatapu è l’isola principale dell’arcipelago.
    Una spiaggia di Tongatapu, l’isola principale dell’arcipelago
    • A Tongatapu si trova la capitale: Nuku’alofa.
    Una chiesa nella capitale Naku’alofa.

    TONGA: L’ ERUZIONE DEL VULCANO SOTTOMARINO.

    • A circa 65 Tongatapu c’è un vulcano sottomarino (Hunga Tonga-Hunga Ha’apai).
    • Questo vulcano aveva cominciato ad eruttare a metà dicembre, ma non sembrava pericoloso.
    • Anzi lo spettacolo dell’eruzione attirava turisti.
    • Ecco un video dell’eruzione di quel periodo.
    • Sabato 15 gennaio il vulcano ha prodotto un’eruzione particolarmente violenta.
    • Ha mandato gas a molti chilometri nell’atmosfera e ha provocato un boato che è stato sentito anche in Nuova Zelanda, a 2.300 chilometri di distanza.
    • Anche in Alaska hanno registrato l’eruzione.

    Sabato le autorità hanno diffuso l’allarme tsunami e hanno detto  alle persone che vivono nelle zone costiere  di spostarsi verso zone più elevate.

    TONGA: LO TSUNAMI.

    • Le autorità hanno diffuso allarmi simili anche in Nuova Zelanda e altre isole dell’Oceano Indiano.
    • Domenica in Giappone le autorità locali hanno disposto l’evacuazione di circa 230mila persone residenti nel sud del paese. 

       

    • A Santa Cruz, nella California centrale, le onde anomale causate dall’eruzione hanno causato danni non gravi. 

    • Nel nord del Perù, 2 persone sono annegate a causa delle onde anomale; alcuni edifici sono stati allagati e più di 20 sono stati chiusi temporaneamente per precauzione.

    I DANNI.

    • Solo ieri, lunedì 17 gennaio,  la Nuova Zelanda e l’Australia hanno inviato alcuni aerei militari verso l’arcipelago di Tonga per cercare di stabilire i danni provocati dallo tsunami e dall’eruzione.
    • Prima infatti la cenere dell’eruzione impediva agli aeri di volare.
    • Le comunicazioni con Tonga sono interrotte perché i cavi sottomarini sono stati danneggiati.
    • L’azienda che controlla l’unica linea internet di Tonga ha detto che per riattivare la connessione servono 2 settimane.
    • Si sa che l’isola principale è ricoperta di cenere vulcanica, i testimoni parlano di “paesaggio lunare”.
    • L’acqua è  contaminata e le autorità hanno chiesto alla popolazione di bere acqua in bottiglia; inoltre hanno anche inviato la popolazione a indossare mascherine, perché I gas sprigionati dal vulcano inquinano l’aria.

    LEGGI ANCHE: INDONESIA: TSUNAMI 429 MORTI.

    CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *