BIDEN PARLA: “ALLA FINE VINCEREMO. BISOGNA AVERE PAZIENZA”

  • Alle 5 di mattino (ora italiana) di sabato 7 novembre  Joe Biden parla ai suoi elettori.
  • Sono passati 3 giorni  dal giorno delle votazioni per eleggere il presidente degli Stati Uniti.
  •  Nel suo discorso alla nazione infatti Biden non dice ancora: vittoria.
  • “Non abbiamo ancora una dichiarazione finale, ma i numeri sono chiari, e ci dicono che alla fine vinceremo.  Ci vuole ancora pazienza”.
  • Biden perciò invita alla calma e all’unità: “E’ il tempo di dire basta alla rabbia”, afferma, “la grande maggioranza degli americani che hanno votato vuole che  il Paese si unisca e guarisca le sue ferite”.
  • Donald Trump, presidente in carica, dopo 36 ore di silenzio dice: “Non è ancora finita”.
  • Trump, infatti, non vuole riconoscere come legali i voti inviati per posta e promette ricorsi legali.

USA: PRESIDENZIALI COME È LA SITUAZIONE AGGIORNATA

  • La CNN ritiene che anche gli 11 voti dell’Arizona siano in bilico (altri osservatori li assegnano, invece, a Biden).

AGGIORNAMENTO 1.

  • Nella mattinata Joe Biden è passato in vantaggio anche in Georgia.

AGGIORNAMENTO 2.

  • ore 15.30 (italiane) Joe Biden supera Trump anche in Pennsylvania ed è a un passo dalla Casa Bianca.
  • La sua residenza è già No Fly Zone.

BIDEN HA QUASI VINTO

  • A ogni ora che passa è aumentato il vantaggio di Joe Biden, candidato del Partito Democratico, è aumentato.
  • Biden, infatti ha vinto anche  in Michigan e in Wisconsin.
  • Queste vittorie  lo hanno portato ad avere i voti di 253 grandi elettori.
  • Poiché per vincere è sufficiente il voto di 270 grandi elettori a Biden mancano soltanto  17 voti per diventare presidente.
  • Nella mattina di giovedì 5 novembre Biden è avanti in Nevada (6), Arizona (11).
  • Inoltre Biden sta superando Trump in Pennsylvania (20) e in Georgia (16).
  • Il North Carolina è l’unico  Stato dove Trump sembra poter vincere, ma questa vittoria non gli sarà sufficiente.
  • Trump continua a annunciare ricorsi e a chiedere riconteggi dei voti.

USA: BIDEN HA PIÙ POSSIBILITÀ. TRUMP PARLA DI BROGLI

  • A oggi, giovedì 5 novembre,  Joe Biden (candidato democratico) ha 260 voti e Donald Trump (candidato repubblicano) ne ha 216.
  • Negli Stati Uniti è ancora in corso il conteggio dei voti per l’elezione del presidente.
  • Molti cittadini, infatti, hanno usato il voto per posta e ci vorrà ancora tempo (ore o forse, giorni) per avere i risultati definitivi.
  • Per diventare presidente è necessario ottenere 270 voti dei grandi elettori.
  • Nel frattempo Trump si è autoproclamato vincitore.
  • Trump ha detto: “”Eravamo pronti per vincere questa elezione e francamente l’abbiamo vinta. È in atto una frode e ci rivolgeremo alla Corte suprema americana. È un momento piuttosto triste. Vinceremo e per quanto mi riguarda abbiamo già vinto”.
  • Biden si è detto tranquillo e che bisogna aspettare le decisioni dei cittadini.
  • L’affluenza alle urne è stata la più alta del secolo: ha votato il 67 per cento degli elettori.

BISOGNA ASPETTARE PER SAPERE CHI SARÀ IL PRESIDENTE USA

  • Non si sa ancora chi diventerà il prossimo presidente degli Stati Uniti.
  • Biden ha parlato ai suoi elettori e ha detto che bisogna attendere il responso degli elettori.
  • Biden ha poi aggiunto che il tempo (cioè il voto che arriverà per posta) gli darà la vittoria.
  • Trump ha scritto che gli stanno rubando la vittoria (Trump non dà validità al voto postale ).
  • Lo scrutinio del voto postale è complicato e dà spazio a polemiche.
  • Il fatto nuovo è che con l’epidemia da coronavirus  molti cittadini hanno usato il voto postale.

USA: IL PRIMO CONFRONTO TV TRA DONALD TRUMP E JOE BIDEN

  • Donald Trump e Joe Biden sono i due candidati per diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti
  • Martedì 29 settembre c’è stato negli Stati Uniti il primo confronto in diretta  televisiva tra  Trump e Biden.
  • I due sfidanti hanno usato toni molto aggressivi.
  • Gli osservatori hanno detto che Trump ha mentito su molti temi e ha usato la tecnica di interrompere in continuazione l’avversario.
  • Le regole del confronto prevedono spazio durante i quali chi parla non deve essere interrotto.
  • Questo confronto è considerato uno dei peggiori  e più confusi mai avvenuti.