25 Febbraio 2024 |

Tempo di lettura: 11'

Studenti picchiati dalla Polizia a Pisa. Mattarella: “Un fallimento”

Il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, ha ammesso che la Polizia ha esagerato contro i ragazzi, e ha promesso di indagare sui motivi di tanta violenza
Studenti picchiati dalla Polizia. foto Ansa

Venerdì scorso gli studenti delle scuole superiori hanno sfilato a Pisa, Firenze, Catania e in altre città.

Le manifestazioni avevano lo scopo di esprimere solidarietà alla Palestina e a Gaza.

A Gaza, infatti, l’esercito di Israele ha distrutto intere città e ha ucciso 30.000 persone.

Molte delle persone uccise sono donne e bambini.

Israele dà la caccia ad Hamas, un gruppo terroristico palestinese che ha ucciso 1200 israeliani il 7 ottobre 2023 e ha fatto violenza su molte altre persone.

La protesta nelle piazze

L’intervento di Israele nella striscia di Gaza è giudicato sproporzionato da una parte importante dell’opinione pubblica europea.

Così molti studenti delle scuole superiori e dell’Università hanno sfilato nelle strade delle città italiane per protestare contro il comportamento dei capi di Israele.

Ma durante alcune di queste proteste la Polizia ha caricato in modo pesante i giovani che manifestavano.

A Pisa, in particolare, l’intervento della Polizia a colpi di manganelli è stato assai duro e molti ragazzi minorenni sono stati picchiati.

Alcuni ragazzi sono stati fermati, costretti a sdraiarsi in terra e ammanettati.

La reazione della politica

I partiti dell’opposizione hanno protestato contro il comportamento della Polizia.

Secondo Pd e 5Stelle, l’attacco della Polizia ha colpito un diritto democratico, quello di manifestare le proprie opinioni.

Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha detto: “Usati sui ragazzi, i manganelli mostrano un fallimento“.

Il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, ha ammesso che la Polizia ha esagerato contro i ragazzi, e ha promesso di indagare sui motivi.

Poi si è unito alle dichiarazioni degli altri ministri – Salvini, Tajani, Lollobrigida – nella difesa senza condizioni della Polizia.

La polizia non si tocca“, ha commentato Salvini.

La presidente del consiglio Meloni non è intervenuta.

Ma anche il sindacato di Polizia (SIULP) ha detto che “a Pisa abbiamo perso tutti. Troppi errori nella gestione dell’ordine in quella piazza”.

Anche se allo stesso tempo dice che “la colpa è anche dei “professionisti del disordine”.

Ovvero di chi approfitta delle manifestazioni pacifiche per insultare la Polizia e fare danni.

Leggi anche: Essere giornalista a Gaza è molto pericoloso

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *