6 Novembre 2023 |

Tempo di lettura: 16'

LA STANZA SEGRETA DI MICHELANGELO

Una visita emozionante
stanza segreta di michelangelo

IL FATTO.

Dal prossimo 15 novembre sarà aperta al pubblico la cosiddetta “stanza segreta di Michelangelo”.

Questa “stanza segreta” è un piccolo locale che si trova nel complesso del Museo delle Cappelle Medicee di Firenze.

Il Museo delle Cappelle Medicee è una parte della Basilica di San Lorenzo.

Firenze, Basilica di San Lorenzo (da Wikemedia Commons).

Questa basilica era la parrocchia della famiglia Medici.

Il museo è famoso soprattutto per le tombe di Giuliano e Lorenzo de’ Medici, realizzate da Michelangelo.

Firenze, Tomba di Lorenzo De’Medici (Wikimedia Commons).

LA STANZA SEGRETA E I DISEGNI.


La stanza è lunga 10 metri e larga 3, con una volta dall’altezza massima di 2 metri e mezzo.

Fu scoperta nel 1975, durante la pulitura di una zona che sta sotto l’abside.

La stanza era rimasta nascosta dietro a una botola di una stanza usata come magazzino di vecchi mobili.

Fino agli anni Cinquanta la piccola stanza, invece, era stata usata come deposito di carbonella.

Durante i lavori di pulitura dei muri della stanza, sotto 2 strati di intonaco, compaiono molti disegni.

Sulle pareti della stanza ci sono, infatti, figure intere, schizzi di parti anatomiche, profili di volti e figure umane in varie pose.

I disegni sono a carboncino e sanguigna, molto usata a partire dal Rinascimento.

Analisi e ricerche hanno attribuito la gran parte di questi disegni a Michelangelo.

PERCHÉ MICHELANGELO DISEGNÒ NELLA STANZA?

Paolo Dal Poggetto, lo studioso che scoprì i disegni, pensa che Michelangelo si sia nascosto nella stanza tra la fine di giugno e la fine di ottobre del 1530 per sfuggire a papa Clemente VII.

Clemente VII, infatti, apparteneva alla famiglia dei Medici e i Medici erano stati cacciati da Firenze dal 1527 al 1530.

Michelangelo in quel periodo aveva seguito la costruzione delle fortificazioni della città per conto del governo repubblicano.

Per questo motivo temeva le persecuzioni del papa e si era nascosto.

Secondo Dal Poggetto, dopo essere stato perdonato dalla famiglia Medici, Michelangelo tornò libero e riprese a lavorare a Firenze.

Si traferì poi a Roma nel 1534.

LA VISITA ALLA STANZA SEGRETA.

La stanza sarà aperta per le visite dal 15 novembre al 30 marzo del 2024.

Per visitarla è necessario prenotare la visita.

Potranno entrare nella stanza solo 4 persone alla volta, accompagnate dal personale del museo.

Nella stanza si potrà stare al massimo 15 minuti.

Le dimensioni ridotte della stanza e la tutela dei disegni rendono necessarie queste limitazioni.

Ogni settimana i visitatori potranno essere al massimo 100.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *