22 Aprile 2024 |

Tempo di lettura: 14'

Che cosa è successo tra Rai e Scurati

Giorgia Meloni interviene sostenendo la versione della Rai e negando la censura
scurati intervento rai brevemente. una foto dello scrittore

Sabato 20 aprile era previsto un intervento dello scrittore Antonio Scurati sul 25 aprile nel programma di Rai3 Chesarà.

La Rai ha cancellato l’intervento.

La sua cancellazione ha provocato un caso politico e ha attirato sulla dirigenza della Rai e sul governo di Giorgia Meloni molte accuse di censura.

Il testo di Scurati definiva Fratelli d’Italia «gruppo dirigente post-fascista» e accusava esplicitamente il partito di Giorgia Meloni di voler «riscrivere la storia» e di disconoscere la Resistenza e l’antifascismo.

Sabato sera la conduttrice di Chesarà, Serena Bortone, ha letto l’intervento durante la trasmissione.

L’intervento di Scurati è stato letto in molte trasmissioni televisive e stampato su molti quotidiani.

Che cosa dice la Rai.

Il dirigente della Rai Paolo Corsini ha detto che l’intervento di Scurati è stato cancellato solo per motivi economici.

Scurati e Bortone però hanno negato categoricamente questa ricostruzione e hanno detto che era stato trovato un accordo economico e il contratto concluso.

Una comunicazione interna alla Rai pubblicata da Repubblica, inoltre, parla esplicitamente di «motivi editoriali» in riferimento alla cancellazione della partecipazione di Scurati.

Il 21 aprile il sindacato dei giornalisti del servizio pubblico interviene con un comunicato.

Il comunicato è stato trasmesso in Rai il 21 aprile.

Inizia con queste parole: «Il controllo dei vertici della Rai sull’informazione del servizio pubblico si fa ogni giorno più asfissiante».

Il commento di Giorgia Meloni e la risposta di Scurati.

Meloni ha commentato il fatto.

Meloni ha riportato la versione secondo cui la Rai si era «semplicemente rifiutata di pagare 1800 euro (lo stipendio mensile di molti dipendenti) per un minuto di monologo», e sostenendo di non sapere quale fosse la verità.

Scurati ha parlato di «ulteriore aggressione diffamatoria» in riferimento alla ricostruzione secondo cui il suo intervento fosse stato annullato per una questione di soldi.

Chi è Antonio Scurati.

Antonio Scurati è nato a Napoli il 25 giugno del 1969.

Insegna letterature comparate e di scrittura creativa all’Università IULM di Milano e collabora con diversi quotidiani e riviste.

Scurati è uno dei più affermati scrittori italiani.

Antonio Scurati è uno dei più affermati scrittori italiani.

Ha vinto il premio Strega nel 2019 per M. Il figlio del secolo, il primo di quattro romanzi storici su Benito Mussolini; ora essere pubblicato.

Il suo ultimo libro è il saggio Fascismo e populismo: Mussolini oggi e lo ha pubblicato Bompiani, la stessa casa editrice dei suoi altri libri.

Leggi anche: Moralisti in consultorio

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *