RICORDO DI JIM MORRISON A 50 DALLA SCOMPARSA - informazionefacile
RICORDO DI JIM MORRISON A 50 DALLA SCOMPARSA
LUCA: UN FILM DI ANIMAZIONE ITALIANO. PRESENTAZIONE IN BREVE
29 Giugno 2021
RAFFAELLA CARRA' SALUTA IL PUBBLICO CON UN BACIO
È MORTA RAFFAELLA CARRÀ
5 Luglio 2021

RICORDO DI JIM MORRISON A 50 DALLA SCOMPARSA

A 50 ANNI DALLA MORTE

image_pdfScarica PDF

LA MORTE A PARIGI: 3 LUGLIO 1971.

  • Jim Morrison, morì il 3 Luglio 1971 a Parigi.
  •  Aveva 27 anni.
  • La compagna Pamela Courson trovò Jim morto nella vasca da bagno della loro abitazione di Parigi.
  • La probabile causa della morte fu un’overdose di eroina.
  • Jim è sepolto proprio a Parigi, nel Cimitero di PèreLachaise.
  • La sua tomba è diventata ormai meta di pellegrinaggio di ammiratori provenienti da tutto il mondo.
  • In questo cimitero hanno la tomba molti personaggi della cultura mondiale.
La tomba di Jim Morrison a Parigi. A 50 dalla morte è ancora coperta di fiori dei suoi ammiratori.
La Tomba di Jim Morrison a Parigi. Sono passati 50 anni ma è sempre piena di fiori
  • La sua fine a 27 anni ha fatto inserire Morrison nel gruppo di cantanti morti prematuramente e in modo maledetto alla stessa età.
  • Questo gruppo si chiama “Il Clan dei 27” e comprende Jimi HendrixBrian Jones dei Rolling Stones, Janis JoplinKurt Cobain dei Nirvana e Amy Winehouse, tutti deceduti a soli 27 anni.

Il CLUB DEI 27: Gli artisti morti a soli 27 anni: Janis Joplin, Brian Jones, Jim Morrison, Jimi Hendrix, Amy Winehouse, Kurt Cobain
Il CLUB DEI 27: Janis Joplin, Brian Jones, Jim Morrison, Jimi Hendrix, Amy Winehouse, Kurt Cobain

LA VITA E IL PENSIERO POETICO DI JIM MORRISON.

  • James Douglas Morrison, detto Jim, è nato a Melbourne in Florida (USA) l’8 Dicembre del 1943.
  • Morrison è un poeta cantautore e fondatore della storica band The Doors.
  • Jim aveva uno spirito ribelle, faceva parte della contro-cultura Hippy e pacifista degli Anni ’60 e aderiva al movimento della Beat Generation.
IL SIMBOLO DELLA PACE
creato dal disegnatore pacifista britannico Gerald Holtom nel 1958. La Pace era nel pensiero di Jim Morrison.
IL SIMBOLO DELLA PACE
creato dal disegnatore pacifista britannico Gerald Holtom nel 1958
  • Un giorno anche la guerra si inchinerà al suono di una chitarra, amava profetizzare Jim Morrison.
  • Dopo anni giovanili di studi universitari irregolari e mai portati a termine, nel 1965 Jim Morrison fondò The Doors (Le Porte).
  • Il gruppo comprendeva, oltre che Jim come cantante, Robby Krieger alla chitarra, Ray Manzarek alle tastiere e John Densmore alla batteria.
L'immagine mostra la band dei The Doors nei primi anni del gruppo.
I primi anni di The Doors
  • The Doors avevano un’anima musicale blues-rock, con influenze jazz, e diedero vita a quello che fu definito rock psichedelico.
  • Psichedelico significa creato sotto l’effetto di una sostanza allucinogena.
  • L’allucinogeno è una sostanza capace di creare uno stato di allucinazione, cioè uno stato in cui l’immaginazione è percepita come realtà.
  • Il nome stesso di The Doors  (Le Porte) è collegato al concetto di “rock psichedelico”.
  •  Vediamo perché.
  • Jim Morrison sceglie il nome dopo aver letto un libro del filosofo britannico Aldous Huxley.
  • Huxley sosteneva la sperimentazione di sostanze psichedeliche come mezzo di ricerca interiore.
  • Nel suo libro cita una frase del poeta visionario inglese William Blake.
  • «Se le porte (the doors) della percezione fossero purificate,
    ogni cosa apparirebbe all’uomo com’è: infinita.»
  • Il titolo del libro di Huxley è: Le porte della percezione.
  • In omaggio a questo titolo Morrison battezza il proprio gruppo Le Porte (The Doors).
  • Jim è convinto che l’uso sistematico di sostanze allucinogene apra “porte della percezione” e che, solo dopo aver conquistato questo stato, sia possibile realizzare i propri obiettivi poetico-musicali.
Il Poeta William Blake autore della frase: «Se le porte (the doors) della percezione fossero purificate,
ogni cosa apparirebbe all'uomo com'è: infinita.» da qui il nome "The Doors" per la band di Jim Morrison
Il Poeta William Blake autore della frase: «Se le porte (the doors) della percezione fossero purificate,
ogni cosa apparirebbe all’uomo com’è: infinita.»

IL PRIMO GRANDE SUCCESSO.

  • Il primo grande successo di Jim Morrison con il suo gruppo è Light my fire (Accendi il mio fuoco), contenuto nel loro primo album (1967).
  • La rivista musicale “Rolling Stone” ha inserito la canzone nella lista delle prime 50 Migliori Canzoni mai scritte.
  • Questo primo album si intitola semplicemente “The Doors”.

LIGTH MY FIRE. 

clicca qui per accedere al video.

Il ritornello dice:
  “Forza tesoro, accendi il mio cuore,

cerca di incendiare la notte.

UNA VITA SPERICOLATA.

  • Jim Morrison, seguendo il proprio credo ribelle, ha una vita piena di eccessi sia nel privato sia sul palcoscenico.
  • Le sue esibizioni, infatti, avvengono in un continuo stato di alterazione provocata da miscugli di alcol e droga.
  • Nei concerti, quasi sempre, Morrison ha verso il pubblico atteggiamenti provocatori che spesso diventano estremi ed osceni.
  • In questi casi i concerti finivano con l’intervento delle forze dell’ordine e con l’arresto di Jim.
Uno dei molti arresti di Jin Morrison durante i suoi concerti per gli eccessi sul palco
La foto segnaletica di Jim Morrison durante un arresto
  • Il suo continuo stato di alterazione durante i concerti e i suoi comportamenti “sopra le righe” determinano negli anni una situazione insostenibile per la band.
  • Spesso, a causa delle furie di Jim, The Doors non erano neppure in grado di terminare il concerto.
  • All’ inizio del 1971Jim Morrison lascia così il suo gruppo per trasferirsi a Parigi insieme alla sua compagna.
  • Voleva, infatti, dedicarsi alla sua passione per la poesia.
  • La storia di Jim Morrison con The Doors durò solo dal 1965 al 1970.
  •  5 soli anni furono sufficienti, però, a trasformare Jim in una leggenda.
  • La sua leggenda di rockstar maledetta andò pari passo a quella di poeta maledetto e sopravvive ancora oggi.
  • Jim Morrison, infatti, è ancora oggi ricordato come un vero e proprio Mito.
  • Un mito creato non solo dalla la forza struggente ed emotiva che Jim sapeva sprigionare dal palco e che ancora oggi sa offrire col semplice all’ascolto.
  • Il mito si è creato anche per la sua angelica bellezza e per la sua splendida voce.
Una foto dove Jim Morrison è bello come un angelo
Ecco una foto dove Jim Morrison manifesta la sua bellezza da angelo
  • In questa sua poesia – tratta da un libro curato da Rochard Jacques – Jim scrive una specie di manifesto di libertà e trasgressione.

Desiderio proibito

In tutti i divieti c’è
una magica forza
che induce alla tentazione.
Il vietato è contagioso,
i desideri proibiti
si propagano in noi
come tormento perenne
infuriato dall’inibizione.
L’ubbidienza al tabù
presuppone la rinuncia,
perché tutti i divieti
sono menomazioni che
nascondono desideri.
Così la tentazione
cresce a dismisura nella
prigione dell’inconscio.

JIM MORRISON E IL CINEMA.

 1. APOCALYPSE NOW.

  • Nel 1979 il regista Francis Ford Coppola dirige il film Apocalypse Now(Apocalisse Adesso) sulla guerra del Vietnam.
  • Coppola scelse il brano The End (La Fine) come colonna sonora per commentare le terribili scene di guerra.
  • The End rimarrà per sempre legata a quelle immagini.
  • Dice il ritornello
  • Questa è la fine, bellissima amica
    Questa è la fine, mia unica amica, la fine
    Mi fa male lasciarti libera
    Ma tu non mi seguiresti mai
    Alla fine delle risate e innocenti bugie
    La fine delle notti in cui provammo a morire
    Questa è la fine.

La canzone THE END.

  • clicca qui per accedere al video della canzone.

2. THE DOORS.

  • Nel 1991 il regista Oliver Stone ha dedicato un film sulla vita e la morte di Jim Morrison intitolato “The Doors”.
  • L’attore Val Kilmer interpretò la parte di Jim Morrison.
Ecco il trailer del film.

 

RIDERS ON THE STORM.

  • L’ultima canzone incisa da Jim Morrison e The Doors fu Riders on the Storm (Cavalieri nella tempesta).

    Fu incisa nel Dicembre del 1970 e pubblicata poco prima della morte di Morrison.

    Rimane uno dei più famosi e più ascoltati successi della band.

    Ecco il testo integrale del brano:

    Cavalieri nella tempesta
    Cavalieri nella tempesta
    In questa casa siamo nati
    In questo mondo siamo stati gettati
    come un cane senza un osso
    un attore fuori ruolo
    Cavalieri nella tempesta

    C’è un killer sulla strada
    Il suo cervello si contorce come un rospo
    Prenditi una lunga vacanza
    Lascia giocare i tuoi bambini
    Se dai un passaggio a quest’uomo
    La dolce famiglia morirà
    Un killer sulla strada, yeah

    Ragazza, devi amare il tuo uomo
    Ragazza, devi amare il tuo uomo
    Prendilo per mano
    Fagli capire
    Il mondo dipende da te
    La nostra vita non finirà mai
    Devi amare il tuo uomo, yeah

    Cavalieri nella tempesta
    Cavalieri nella tempesta
    In questa casa siamo nati
    In questo mondo siamo stati gettati
    come un cane senza un osso
    un attore fuori ruolo
    Cavalieri nella tempesta.

UNA CURIOSITÀ

  • Alla fine del video che vi mostriamo la voce che Jim Morrison ascolta dall’autoradio mentre guida annuncia la notizia della propria morte.
  • L’ultima immagine è la sua tomba con la scritta “Riposa in Pace”.
  • Sembra così che Jim apprenda la notizia sua stessa morte alla radio.
  • In realtà, è ovvio, si tratta di  un abile montaggio eseguito sul filmato dopo la sua morte.
  • Clicca QUI per vedere il video della canzone.
  • A conclusione dell’omaggio a Jim Morrison vi proponiamo la visione di un documentario del 2005 sugli ultimi giorni sua della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *