29 Gennaio 2021 |

Tempo di lettura: 3'

POLONIA: MANIFESTAZIONI CONTRO IL DIVIETO DI ABORTO

IL DIVIETO VALE ANCHE SE IL FETO È MALFORMATO

  • Mercoledì 27 gennaio in Polonia è entrata in vigore la legge che vieta quasi totalmente l’aborto.
  • La Corte Costituzionale polacca aveva già preso questa posizione il 22 ottobre 2020. (ne avevamo parlato qui)
  • Nonostante le dure proteste di ottobre e novembre e le critiche di alcune istituzioni europee, il 27 gennaio il governo polacco ha confermato la legge in modo ufficiale.
  • L’aborto sarà permesso solo nei casi di stupro, incesto o pericolo di vita per la madre.
  • Da mercoledì sera, in molte città della Polonia, soprattutto nella capitale Varsavia, migliaia di persone continuano a manifestare in piazza.
  • I manifestanti ritengono che il divieto all’aborto sia un limite alla libertà delle donne e che sempre più donne dovranno abortire illegalmente o all’estero.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *