OVERSHOOT DAY. IN ITALIA È INIZIATO IL 13 MAGGIO
IL 13 MAGGIO L’ITALIA HA ESAURITO LE RISORSE TERRESTRI A SUA DISPOSIZIONE: È IL SUO “OVERSHOOT DAY”
L'IMMAGINE MOSTRA LA BOTTIGLIA DI CHANEL N°5 ACCANTO A UNA FOTO DI COCO CHANEL
IL MITICO PROFUMO CHANEL N°5 COMPIE 100 ANNI
10 Maggio 2021
L’ AUSTRALIA È INVASA DAI TOPI E DA SERPENTI VELENOSI
17 Maggio 2021

IL 13 MAGGIO L’ITALIA HA ESAURITO LE RISORSE TERRESTRI A SUA DISPOSIZIONE: È IL SUO “OVERSHOOT DAY”

PER QUESTO MOTIVO L’ITALIA È IN DEBITO CON LA TERRA FINO ALLA FINE DEL 2021

L'immagine mostra la mano dell'uomo che spreme la terra su uno spremilimoni. E' il simbolo dell'overshoot day
image_pdfScarica PDF

 

Nell’articolo cerchiamo di spiegare in modo semplice

  • Cos’è l’Overshoot day;
  • Overshoot day in Italia;
  • Come si calcola l’Overshoot day.

L’OVERSHOOT DAY.

  • La Terra produce ogni anno risorse che è in grado, in quell’anno, di rinnovare.
  • Per mantenere, quindi, la situazione equilibrata gli uomini devono consumare solo quanto la natura è in grado di rigenerare.
  • Da molto tempo, però, gli uomini consumano più risorse di quante la Terra è in grado di rigenerare.
  • Il giorno in cui finiscono le risorse disponibili per quell’anno si chiama in inglese Overshoot day (giorno del sorpasso).
  • Di qui in avanti chiameremo l’Overshoot day:  “il giorno della fine delle risorse”.
  • Le risorse che consumiamo sono:
    • Suolo;
    • Piante, boschi, foreste;
    • Energia;
    • Acqua;
    • Animali.
  • Il Global Footprint Network è un’organizzazione internazionale che propone un modo di vivere che riduca lo spreco di risorse.
  • Questa organizzazione calcola il giorno della fine delle risorse.
  • I suoi esperti calcolano
    • Il giorno della fine delle risorse mondiali:
Una scena di Zombie, film di Romero. Gli Zombie vanno al supermercato.

IL GIORNO ITALIANO DELLA FINE DELLE RISORSE.

Il 13 maggio 2021 è per l’Italia Il giorno della fine delle risorse.

  • In Italia i 2 precedenti giorni della fine delle risorse sono stati:
  • il 14 maggio 2020;
  • il 15 maggio 2019.
  • Negli ultimi 3 anni il giorno della fine delle risorse italiano si è avvicinato all’inizio dell’anno.
  • Il giorno della fine delle risorse anticipa quando il consumo delle risorse aumenta.
  • L’Italia è tra i primi Paesi del mondo a raggiungere il giorno della fine delle risorse.
  • Secondo i calcoli l’Italia, con i suoi consumi e il suo inquinamento,  avrebbe bisogno di 2,7 pianeta Terra per arrivare alla fine dell’anno.

 

Ulivi malati in Puglia

 

 COME SI CALCOLA IL GIORNO DELLA FINE DELLE RISORSE. 

  • Il giorno della finee delle risorse si calcola confrontando 2 misure:
  • L’impronta ecologica degli abitanti;
  • Biocapacità globale.
  • Che cosa sono queste due misure?

IMPRONTA ECOLOGICA.

L’impronta ecologica misura l’effetto dell’uomo sull’ecosistema terrestre.

  • L’impronta ecologica misura il consumo umano di risorse naturali rispetto alla capacità della terra di rigenerare le risorse.
  • L’unità di misura dell’impronta ecologica è l’ettaro globale.
  • Per calcolare l’impronta globale si misurano i consumi della popolazione.
  • Tutti i consumi hanno un effetto sulla superficie terrestre.
  • La produzione di beni deriva dal consumo di:
    • Terreni agricoli;
    • Territorio per energia;
    • Pascoli;
    • Foreste;
    • Superficie edificata;
    • Acque.
  • Questo calcolo permette di capire di quanti pianeta Terra servono agli uomini per mantenere i consumi di oggi.

 

BIOCAPACITÀ GLOBALE.

  • La biocapacità globale è la misura di sostenibilità globale.
  • La biocapacità è la possibilità della Terra di produrre i beni necessari agli uomini per vivere.
  • Queste risorse servono per:
  • Mangiare;
  • Produrre energia;
  • Assorbire tutto ciò che inquina.
  • Anche l’unità di misura della biocapacità è l’ettaro globale.
  • Quindi, quando confrontiamo i consumi dell’uomo con la capacità della Terra di produrre beni da consumare troviamo il giorno dell’anno in cui l’equilibrio tra le 2 grandezze si spezza.
  • Da quel giorno gli uomini cominciano a produrre debito di risorse.
  • La biocapacità è difficilmente modificabile.
  • L’uomo, quindi, se vuole tornare in una situazione di equilibrio con la Terra che lo ospita, deve modificare il suo stile di vita per ridurre i suoi consumi di risorse.
  • È ovvio, infine,  che i Paesi sviluppati consumano molte più risorse dei Paesi poveri.
L'immagine mostra un uomo immerso in un'enorme vasca piena di acqua.
Come ci si lava nei Paesi ricchi
L'immagine mostra un bambino africano che si sciacqua la faccia in un catino appoggiato per terra
Come ci si lava nei Paesi Poveri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *