30 Giugno 2021 |

Tempo di lettura: 6'

MOVIMENTO 5 STELLE: DURO SCONTRO TRA GRILLO E CONTE

QUALE FUTURO ASPETTA IL MOVIMENTO?
  • Da alcuni mesi Giuseppe Conte è annunciato come il futuro nuovo capo del Movimento 5 Stelle (M5S).
  • Il M5S alle ultime elezioni politiche aveva avuto una grande vittoria con circa il 32 per cento dei voti.
  • Da allora in ogni elezione (europee e amministrative) aveva sempre perso consenso
  • Il percorso di Conte. per arrivare a questo traguardo, però, ha viso molti ostacoli.
  • Il primo ostacolo è stato lo scontro con Davide Casaleggio per la piattaforma Rousseau.
  • Per saperne di più leggi qui.
  • Negli ultimi giorni erano arrivati problemi tra Beppe Grillo, fondatore del Movimento, e Conte.
  • Conte aveva proposto un nuovo statuto che avrebbe reso il movimento più simile a un partito tradizionale.
  • Inoltre, avrebbe ridotto il ruolo di Beppe Grillo.
  • Grillo, infatti è il “garante” del M5S e questo ruolo poco chiaro gli dà ampi poteri sul Movimento.
  • Lunedì 28 giugno Conte ha detto, in una conferenza stampa, che Grillo deve rinunciare al suo ruolo di padre-padrone.
  • Martedì 29 giugno Grillo ha risposto molto duramente.
  • Grillo ha detto che il vero problema non è il consenso, ma le idee politiche che creano il consenso.
  • Grillo ha aggiunto che Conte non è in grado di risolvere questo problema. 
  • Afferma Grillo che Conte non può risolvere i problemi ” perché non ha né visione politica, né capacità manageriali. Non ha esperienza di organizzazioni, né capacità di innovazione“.
  • Grillo ha anche detto che lo statuto proposto da Conte è fermo al 1600.
  • Grillo, infine,  ha annunciato una consultazione tra gli iscritti per eleggere un “Comitato Direttivo”-
  • Il Comitato direttivo  deciderà “un piano di azione da qui al 2023”.
  • La consultazione avverrà attraverso la piattaforma Rousseau, causa di tante liti.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *