LO STRANO CASO DEL GRATTA E VINCI DI NAPOLI - informazionefacile
LO STRANO CASO DEL GRATTA E VINCI DI NAPOLI
È MORTO JEAN-PAUL BELMONDO UN GRANDE DEL CINEMA
7 Settembre 2021
IL MANIFESTO DEL 78° FESTIVAL DI VENEZIA
I VINCITORI DEL FESTIVAL DI VENEZIA
11 Settembre 2021

LO STRANO CASO DEL GRATTA E VINCI DI NAPOLI

gratta e vinci
image_pdfScarica PDF
  • Siamo a Napoli in via Materdei, in un quartiere storico di Napoli.
  • In queste vie è ambientato un famoso film con Sophia Loren: L’oro di Napoli.
  • È un quartiere popolare.
  • Venerdì 3 settembre una donna di 69 anni che abita lì o fa è andata in una tabaccheria per controllare una vincita al Gratta e Vinci.
  • Il biglietto della donna vinceva ben 500 mila euro.
  • Poco dopo la donna ha telefonato ai carabinieri e ha detto che il tabaccaio era scappato  a bordo di un motorino con il suo biglietto vincente.
  • Il tabaccaio si chiama Gaetano Scutellaro.
  • Sabato 4 settembre la polizia di frontiera ha fermato il tabaccaio a Fiumicino, l’aeroporto di Roma.
  • L’uomo stava per andare a Fuerteventura, nelle isole Canarie.
  • Il biglietto era di sola andata.
  • La polizia di frontiera ha, poi, lasciato libero l’uomo.
  • La polizia, intanto, aveva verificato che l’uomo era passato da Latina, si era fermato in una banca e lì aveva aperto un conto e depositato il biglietto vincente in una cassetta di sicurezza.
  • L’uomo, inoltre, si era collegato più volte al sito dei Monopoli di Stato.
  • Questo sito gestisce anche la lotteria dei Gratta e Vinci.
  • È probabile che l’uomo volesse riscuotere la vincita on-line. 
  • alla donna che lo ha accusato di furto

LA VERSIONE DEL TABACCAIO.

  • Gaetano Scutellaro afferma:
    • di non essere il proprietario della tabaccheria, ma solo l’ex marito della proprietaria del negozio;
    • di non essere in buoni rapporti con la moglie.
  • Scutellaro ha spiegato che per questi motivi non entra volentieri nella tabaccheria. 
  • Infine ha detto che:
    • alcuni giorni fa ha chiesto a un uomo di comprargli un biglietto del Gratta e Vinci;
    • di non essersi accorto che il biglietto vinceva 500 mila euro, ma di aver creduto di aver vinto solo 500 euro;
    • di aver incontrato la donna che lo ha accusato di furto davanti alla tabaccheria;
    • di aver chiesto alla donna di ritirare  la vincita al posto suo per non entrare in tabaccheria;
    • che la donna gli ha detto che per incassare la vincita doveva andare in banca.
    • che allora si è fatto restituire il biglietto e se ne è andato.
  • A quanto sembra la polizia non gli ha creduto e lo ha arrestato per  furto pluriaggravato e tentata estorsione.
  • Sembra, infatti, che il  tabaccaio, abbi provato a convincere la signora a dividere la vincita per avere indietro il biglietto.

INTANTO IL BIGLETTO E LA SIGNORA…

  • I Monopoli di Stata hanno immediatamente  messo. sotto sequestro il biglietto.
  • Il biglietto, quindi, fini alla fine delle indagini non potrà essere incassato.
  • La signora, probabile legittima proprietaria del biglietto ha scelto di cambiare casa.
  • Vuole sottrarsi alla curiosità del quartiere e conservare, per quando è possibile, l’anonimato.
  • I parenti riferiscono ache per alcuni giorni le sue condizioni psicologiche non sono state buone.
La Tabaccheria di Via Mater Dei dove sono avvenuti i fatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *