LE RIAPERTURE E I COLORI DAL 26 APRILE. CHE SI PUO' FARE
LE RIAPERTURE E I COLORI DAL 26 APRILE
L'IMMAGINE MOSTRA UNA RAGAZZA SORRIDENTE CHE DICE "IL GIORNO DOPO (AVER SUBITO UNO STUPRO) SONO ANDATA A SCUOLA.
IL FIGLIO DI GRILLO INDAGATO PER STUPRO DI GRUPPO
25 Aprile 2021
MARIO DRAGHI ILLUSTRA IL PNRR AI DEPUTATI
CHE COSA È IL PNRR: PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA
27 Aprile 2021

LE RIAPERTURE E I COLORI DAL 26 APRILE

LE NUOVE REGOLE. IN ARRIVO IL "CERTIFICATO VERDE"

CHE COSA SI PUO' FARE: ECCO I COLORI
image_pdfScarica PDF
  • Le riaperture e  i colori da oggi 26 aprile.
  • La Sardegna resta l’unica regione in zona rossa.
  • Valle D’Aosta, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia sono arancioni.

  • Tutte le altre regioni diventano zone gialle.

CHE COSA SI PUÒ FARE IN BASE AI COLORI.

  1. Nelle regioni  in zona gialla possono riaprire bar e ristoranti, sia a pranzo che a cena, ma solo per il servizio all’aperto. Possono inoltre riaprire musei, cinema, teatri e sale da concerto, a capienza ridotta, e possono ricominciare le attività sportive all’aperto.
  2. Sempre da oggi ci si può spostare liberamente tra regioni in zona gialla.
  3. Le visite ad amici o parenti in una abitazione privata nelle zone gialle e arancioni dal 26 aprile e fino al 15 giugno, possono farle 4 persone invece di 2.
  4. Tra regioni in zona rossa o arancione, oltre agli spostamenti normalmente consentiti per motivi di lavoro, salute o necessità, ci si può spostare con il “certificato verde”.

Per il momento questo “certificato” consiste nella certificazione:

  1. del completamento del ciclo di vaccinazione nei 6 mesi precedenti rilasciata dalla struttura sanitaria,
  2. della guarigione dal coronavirus nei sei mesi precedenti,
  3. del risultato negativo di un test molecolare o antigenico, in questo caso valida 48 ore dall’esecuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *