La Russia sospende il gas a Polonia e Bulgaria
LA RUSSIA SOSPENDE IL GAS A POLONIA E BULGARIA
Un militare russo su Sun carrarmto
LA TRANSINISTRIA E LA GUERRA IN UCRAINA
27 Aprile 2022
i russi bombardano le ferrovie ucraine
I RUSSI BOMBARDANO LE FERROVIE
7 Maggio 2022

LA RUSSIA SOSPENDE IL GAS A POLONIA E BULGARIA

LA RUSSIA VUOLE ESSERE PAGATA IN RUBLI

eni apre conto in rubli per gas russo
image_pdf
  • A fine marzo il presidente russo Putin aveva detto che tutti i Paesi che hanno messo sanzioni alla Russia avrebbero dovuto pagare il gas in rubli.
  • Questa scelta è una violazione dei contratti che prevedono il pagamento in euro o in dollari.
  • La Gazprombank, la banca dell’azienda di stato Gazprom,  gestisce i pagamenti del gas russo.
  • Ieri, mercoledì 27 aprile, Gazprom ha annunciato di avere interrotto la fornitura di gas a  Polonia e Bulgaria.
  • La ragione dell’interruzione è che Polonia e Bulgaria si rifiutano di pagare le forniture di gas in rubli.
  • Probabilmente i pagamenti di Polonia e Bulgari sono i primi ad essere in scadenza.
  • Per questo motivo i 2 Stati sono i primi Stati europei colpiti dalla sanzione russa.
  • La Polonia ha scorte sufficienti per assorbire la mancata fornitura di gas russo.
  • I suoi depositi di gas, infatti, sono pieni al 76 per cento.
  • La Bulgaria, invece, è in condizioni peggiori.
  • I suoi depositi di gas, infatti, sono pieni solo al 17 per cento.
  • Questa decisione russa è un avvertimento per gli altri Paesi europei che usano gas russo.
  • I Paesi che dipendono maggiormente dal gas russo sono Germania e Italia.
  • In seguito alla decisione russa è stato convocato per il prossimo 2 maggio il Consiglio straordinario dei ministri dell’Energia del’Unione Europea (UE).

    PERCHÉ LA RUSSIA SOSPENDE LA FORNITURA DI GAS.

  • L’economia europea per funzionare deve produrre merci.
  • Per produrre merci serve energia.
  • Molta energia che alimenta l’industri europea arriva dalla Russia.
  • Dopo l’invasione dell’Ucraina l’Unione Europea ha messo sanzioni alla Russia.
  • Le sanzioni hanno indebolito il rublo, la moneta russa.
  • Se i Paesi europei devono pagare il gas in rubli devono acquistare rubli.
  • In questo modo il rublo acquista valore.
  • Dopo le sanzioni alla Russia il rublo aveva perso valore.
  • Il 7 marzo, ad esempio,  per acquistare un dollaro ci volevano 139 rubli.
  • Dopo l’annuncio di Putin che gli Stati avrebbero dovuto pagare il gas in rubli, per un dollaro ci volevano solo 98 rubli.
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.