LA PRIMA DONNA CHE CIRCUMNAVIGÒ LA TERRA STUDIANDO LE PIANTE

  • Se oggi, 27 luglio 2020, andiamo su Google troviamo quest’immagine.

  • L’immagine vuole celebrare Jeanne Baret e le sue imprese.

I PRIMI ANNI DI JEANNE BARET.

  • Jeanne Baret nasce in Francia il 27 luglio 1740,  quindi 280 anni fa.
  • Jeanne  è probabilmente di famiglia povera, ma – fatto insolito a quei tempi  – impara a leggere e a scrivere.
  • Da giovane diventa governante di Philibert Commerson, un famoso botanico dell’epoca.
  • Commerson è  vedovo e Jeanne  ha una relazione con lui; da questa relazione nasce un figlio, che è dato in adozione.

 

Ecco la rotta del viaggio di Bougainville

IL VIAGGIO.

  • Nel 1766  Louis Antoine de Bougainville, esploratore e ammiraglio francese,  organizza  una spedizione intorno al mondo.
  • Commerson è invitato a partecipare per documentare nuove scoperte di piante e animali.
  • Commerson, però, non gode di buona salute e ha paura ad affrontare i disagi del viaggio da solo.
  • Decide, quindi, di portare con sé Jeanne Baret che, oltre ad essere la sua amante, ha imparato ad aiutarlo nelle ricerche sulle piante.
  • Nella Francia di quegli anni, tuttavia, la presenza delle donne a bordo non è permessa.
  • Per questo motivo Jeanne si imbarca travestendosi da uomo.
  • Durante la sosta a Rio de Janeiro, in Brasile, Commerson e Jeanne raccolgono i campioni di una pianta sconosciuta che chiamano  Bougainvillea.

 

  • L’imbroglio del travestimento dura – probabilmente – fino a Tahiti: qui i compagni di viaggio scoprono che Jeanne è una donna.
  • In seguito la spedizione, a corto di viveri, si ferma alle isole Mauritius.
  • Qui i due botanici si fermano per alcuni anni.
  • Nel 1773 Commerson muore e Jeanne resta sola.

GLI ULTIMI ANNI DI JEANNE BARET.

  • In seguito Jeanne sposa un marinaio e con lui termina il suo viaggio intorno al mondo.
  • Tornata in Francia pare che abbia condotto una vita tranquilla.
  • Il re Luigi XVI le fa assegnare una pensione per i suoi meriti di assistente botanica.
  • Jeanne muore il 5 agosto 1807, a 67 anni.
  • Nel 2012  finalmente i botanici battezzano una pianta con il suo nome: Solanum baretiae.
  • Ci sono voluti più di 200 anni per onorare la sua competenza.

Ecco la pianta che porta il nome di Jeanne Baret