LA LISTERIA E I WURSTEL – informazionefacile
LA LISTERIA E I WURSTEL
IL CENTRODESTRA HA VINTO LE ELEZIONI 2022
27 Settembre 2022
L'immagine mostra le borse di consegna dei ciclofattorini con i marchi delle principali aziende come Glovo o Justeat
FIRENZE: MUORE UN ALTRO RIDER. SCIOPERO CONTRO IL COTTIMO
5 Ottobre 2022

LA LISTERIA E I WURSTEL

PER PROTEGGERSI CUOCERE BENE GLI ALIMENTI

listeria e worsted

CHE COSA È LA LISTERIA.

  • La Listeria  è un batterio.
  • È presente nel suolo, nell’acqua e nella vegetazione.
  • Può contaminare numerosi alimenti, come latte, verdura, formaggi molli, insaccati poco stagionati e carni poco cotte.
  • Le infezioni da Listeria in genere passano spesso inosservate.
  • Nelle persone fragili o con un sistema immunitario compromesso, invece, può portare  sintomi anche gravi.
  • Si va da un malattia simili a un’influenza e a problemi gastrointestinali, fino a febbre alta e meningiti.

LA LISTERIA E I WURSTEL.

  • Negli ultimi mesi in Italia c’è stato un aumento dei casi di infezioni da Listeria.
  • L’Italia ha aggiornato la Commissione Europea e ha segnalato 29 casi di listeriosi e 2 morti.
  • In seguito l’Italia ha dichiarato altri 32 casi e di aver trovato una delle probabili cause in alcuni marchi di würstel.
  • Le analisi avevano indicato, infatti,  un possibile legame della malattia con i würstel prodotti da Agricola Tre Valli.
  • È una cooperativa di Verona che produce würstel per conto di alcuni importanti marchi, come Aia.
  • Il 23 settembre la cooperativa aveva annunciato il ritiro precauzionale di alcuni prodotti.
  • Il Fatto Alimentare ha segnalato che il ritiro ha riguardato almeno tre tipi di würstel Wudy Aia nelle versioni “Classico”, “Formaggio” e “Classico snack”, la cui data di scadenza è compresa tra il 20 settembre e il 5 dicembre di quest’anno,
  • La segnalazione a livello europeo ha interessato diversi altri marchi come Salumeo (Lidl), Töbias (Eurospin), Pavo e Wür.

COME PROTEGGERSI DALLA MALATTIA DA LISTERIA.

  • La Listeria è un batterio  che resiste facilmente alle temperature a cui conserviamo gli alimenti freschi, intorno ai 4 °C, mentre è molto sensibile alle temperature della cottura.
  • I würstel quindi vanno mangiati sempre dopo averli cotti (bolliti o arrostiti) per almeno 4-5 minuti.
  • Oltre a cuocere bene gli alimenti che potrebbero essere contaminati, il ministero della Salute consiglia:
    • di lavare spesso le mani e le superfici che si utilizzano per cucinare (compresi i taglieri),
    • di conservare gli alimenti in frigorifero in contenitori separati e
    • di prestare sempre attenzione alle date di scadenza e alle indicazioni di consumo riportate sulle etichette.

Leggi anche:PERCHÉ ESISTE IL NASTRINO ROSSO SIMBOLO DELL’AIDS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *