27 Dicembre 2023 |

Tempo di lettura: 7'

Intervento innovativo al CTO di Torino

Intervento innovativo al CTO. Foto: PxHere CC

Il fatto.

Agosto scorso. Un uomo di 55 anni ha un incidente guidando la sua moto.

Nell’incidente l’uomo perde parte di una gamba e un braccio non funziona più.

Pochi giorni prima di Natale, l’uomo viene operato al Centro traumatologico ortopedico (CTO).

L’operazione che viene fatta è la prima al mondo di questo genere.

I chirurghi hanno tolto un nervo dal piede della gamba amputata e lo hanno messo nel braccio che non funziona.

Questo, secondo i medici, permetterà al braccio di funzionare di nuovo.

L’uomo operato al braccio ha detto: “Mi sembrava quasi impossibile che potessero farlo, spero di riutilizzare presto la mano, anche se fosse solo in parte”.

Pensare al piede per muovere la mano.

L’intervento ha coinvolto chirurghi specializzati nel sistema nervoso (neurochirurghi) e microchirurghi, che usano il microscopio in sala chirurgica.

Il paziente dovrà ora rieducare il braccio che non funzionava. Per farlo, dovrà abituarsi a pensare al piede per muovere la mano.

Questo perché il nervo applicato al braccio prima era un pezzo del nervo del piede.

Secondo i chirurghi che hanno operato il paziente questo è un percorso nuovo nella neurochirurgia che apre scenari mai pensati prima.

Leggi anche: CREMONA: PAZIENTE SUONA “JINGLE BELLS” DURANTE UN INTERVENTO

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *