GLI INCENDI A ROMA. INDAGINE DELLA PROCURA – informazionefacile
GLI INCENDI A ROMA. INDAGINE DELLA PROCURA
CORONAVIRUS: LA QUARTA DOSE PER CHI HA 60/79 ANNI
11 Luglio 2022
DRAGHI RASSEGNA LE DIMISSIONI. MATTARELLA LE RESPINGE
15 Luglio 2022

GLI INCENDI A ROMA. INDAGINE DELLA PROCURA

ORIGINE DOLOSA O INCURIA DEL SUOLO PUBBLICO?

incendi a Roma

GLI INCENDI A ROMA.

  • Dal 15 giugno a Roma si sono sviluppati 4 grandi incendi.
  • Il 15 giugno primo grande incendio di questa stagione è scoppiato nell’impianto di smaltimento dei rifiuti di Malagrotta, tra il comune di Roma e quello di Fiumicino.
  • Secondo le indagini, l’incendio avrebbe avuto origine in 2 punti distinti.
  • Se i 2 focolai sono partiti nello stesso istante è probabile che l’incendio sia di origine dolosa.
  • Il 27 giugno un incendio si è sviluppato invece vicino al campo rom Monachina, nell’area nord ovest di Roma.
  • Il rogo, partito da una zona di sterpaglie, ha coinvolto una grande rimessa di camper: sono esplose una cinquantina di bombole GPL in dotazione ai veicoli.
  • L’incendio poi si è esteso a un deposito di vestiti.
  • A causa del fumo 35 persone erano state soccorse dal 118.
  • Il 4 luglio un grande incendio è scoppiato  nel parco regionale urbano del Pineto.
  • Le fiamme hanno distrutto molti ettari di verde e il fuoco ha lambito le abitazioni. 
  • Il 9 luglio c’è stato l’ultimo grande incendio nel quartiere di Centocelle, nella zona est della città.
  • L’incendio  si è sviluppato vicino a 2 ex campi nomadi sgomberati e ha coinvolto  le strutture abusive di sfasciacarrozze  della zona.
  • Il vento ha spostato una grande nube nera verso il centro e in alcune zone della città gli amministratori hanno invitato i cittadini a rimanere a casa con le finestre chiuse.
  • Dopo questo incendio, il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri,  ha ordinato di lavare le strade e i percorsi pedonali delle aree private, dei centri per minori e delle strutture sanitarie.  
  • Gualtieri ha anche ordinato di pulire i filtri esterni dei condizionatori e di lavare la  fuliggine dai balconi e dai cortili delle case.
  • La giunta ha poi deciso di investire 3 milioni di euro per rimettere in sesto e modernizzare il sistema degli idranti stradali, ora in pessime condizioni.
  • Nei 3 giorni che hanno preceduto l’ultimo incendio i vigili del fuoco erano intervenuti in  400 incendi in tutta la città.
  • A prendere fuoco è stata principalmente la vegetazione secca a causa della siccità.

LE INDAGINI SUGLI INCENDI A ROMA.

  • La Procura di Roma ha aperto quattro indagini su questi 4 grandi incendi  a Roma.
  • Il Procuratore capo Francesco Lo Voi ha detto però che esiste l’ipotesi di riunire le 4 indagini in una sola.
  • Questo significa considerare che gli incendi  siano di origine colposa o dolosa ed eventualmente collegati tra loro.
  • Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri parlando con Repubblica ha detto: «Dietro ai roghi c’è la mano dell’uomo. Non sappiamo se c’è il dolo o la colpa. Ci sono indagini in corso. Noi andremo avanti senza farci intimidire».
  • Gualtieri ha anche detto che almeno in un caso sarebbe già stata accertata l’origine dolosa dell’incendio.
  • Il problema sarebbe la gestione dei rifiuti e il giro d’affari collegato.
  • La Procura di Roma sta però indagando anche su un altro aspetto, e cioè la mancata regolare manutenzione del verde e la mancata rimozione dei rifiuti.
  • L’erba alta e la sporcizia frutto delle mancate bonifiche avrebbero rappresentato un combustibile che potrebbe aver reso più difficile spegnere le fiamme.
  • A Roma il verde occupa il 35,8 per cento del territorio.
  • I rifiuti ammassati inoltre favoriscono lo sviluppo dei roghi.
  • I vigili del fuoco, intanto, attraverso i loro sindacati, hanno fatto sapere che la situazione è estremamente critica perché i vigili del fuoco sono troppo pochi per gestire gli incendi a Roma.

Ecco i video girati dai cittadini del rogo del 9 luglio a Centocelle.

Leggi anche INCENDIO DI LONDRA. OLTRE 100 VITTIME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *