IN CAMPANIA SCUOLE CHIUSE PER CONTENERE L'EPIDEMIA - informazionefacile
IN CAMPANIA SCUOLE CHIUSE PER CONTENERE L’EPIDEMIA
FRANCIA: MACRON ANNUNCIA IL COPRIFUOCO
15 Ottobre 2020
VALENTINO ROSSI E FEDERICA PELLEGRINI POSITIVI AL CORONAVIRUS
16 Ottobre 2020
Mostra tutto

IN CAMPANIA SCUOLE CHIUSE PER CONTENERE L’EPIDEMIA

LA MINISTRA DELL’ISTRUZIONE CRITICA IL PROVVEDIMENTO

image_pdfScarica PDF
  • Da oggi, venerdì 16 ottobre, in Campania il  presidente regionale Vincenzo De Luca ha deciso di sospendere  le lezioni  nelle scuole dell’infanzia, nelle primarie e nelle secondarie e nelle università.
  • Nelle università proseguono, però, le attività didattiche per gli studenti del primo anno.
  • Le attività didattiche proseguono “a distanza”.
  • L’ordinanza impone anche il divieto di «feste, anche conseguenti a cerimonie, civili o religiose, in luoghi pubblici, aperti al pubblico e privati, al chiuso o all’aperto, con invitati estranei al nucleo familiare convivente».
  • Sono vietate anche le attività ricreative di “circoli ludici” e dalle ore 21 ristoranti e pizzerie non possono vendere con asporto.
  • La consegna a domicilio di cibo, invece è consentita.
  • L’obiettivo dei provvedimenti, spiega De Luca, è di limitare al massimo assembramenti e spostamenti inutili.
  • Le restrizioni saranno valide fino al 30 ottobre.

IL PRESIDENTE DE LUCA E LA MINISTRA AZZOLINA.

  • I numeri dei contagi riportati da De Luca mostrerebbero che nelle scuole in Campania ci sono molti contagiati sia tra gli studenti sia tra i docenti.
  • La ministra dell’istruzione Azzolina, però, smentisce questi numeri.
  • La ministra dice che in Campania i  contagi nella scuola sono dello 0, 075 per cento.
  • La ministra è molto critica nei confronti delle scelte di De Luca.

IL CORONAVIRUS IN CAMPANIA.

  • La  Campania il 2 agosto aveva 2 persone contagiate dal coronavirus.
  • Ieri le persone contagiate erano 21.772 di cui 13.244 ancora malate.
  • Ieri l’aumento è stato di 1.127 casi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *