15 Aprile 2024 |

Tempo di lettura: 21'

Parlare con i nostri cari dopo la loro scomparsa

Con l'intelligenza artificiale diventa possibile

Il desiderio di parlare ancora con le persone che abbiamo amato anche dopo che sono morte è un desiderio che ognuno di noi ha provato.

Molte religioni promettono che “nell’aldilà” rivedremo i nostri cari; molte persone – poi – ricorrono a medium o a sedute spiritiche.

Ecco come Woody Allen vede una seduta spiritica nel suo film “Magic in the moonlight”.

L’intelligenza artificiale e gli avatar.

Oggi è il tempo dell’Intelligenza artificiale (sigla IA).

L’intelligenza artificiale è  la capacità di un sistema di mostrare capacità umane quali il ragionamento, l’apprendimento, la pianificazione e la creatività.

In parole molto semplici c’è intelligenza artificiale quando un computer sa ragionare, imparare, progettare e creare in modo autonomo.

L’avatar è un personaggio generato al computer che rappresenta un utente umano nel mondo virtuale dell’informatica.

immortalità e intelligenza artificiale

Nell’immagine si può vedere, a sinistra, un fotogramma con il volto di una persona (vedi Youtube) e a destra, il suo avatar generato da un programma informatico.

Partendo da una foto, pochi minuti di video e la registrazione della voce l’intelligenza artificiale genera, infatti, una copia virtuale (avatar) della persona.

La Cina, l’intelligenza artificiale e il culto delle persone morte.

La Cina è il Paese che guida lo sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Diverse aziende cinesi si sono lanciate in una fetta di mercato particolare.

Il presidente dell’azienda cinese Silicon Intelligence ha, infatti, raccontato a Repubblica che l’azienda è in grado di avatar di una persona defunta.

Questo avatar avrà le sembianze, la voce, il modo di muoversi della persona defunta.

Modelli di IA più specializzati sono poi usati per incorporare ricordi, personalità ed emozioni sulla base di quello che ci raccontano i clienti.

L’ avatar è pronto alla fine a sostenere le conversazioni con le persone che lo hanno amato.

Il 4 aprile in Cina si celebra il Giorno della Pulizia delle Tombe (festa del Qingming).

immortalità e intelligenza artificiale
La festa del Giorno della pulizia delle tombe (da Wikimedia).

Per soli 20 yuan (2,50 euro) è possbile farsi creare un avatar digitale in movimento della persona defunta.

A tal proposito uno sviluppatore di software ha dichiarato di aver già aiutato più di 600 famiglie a “raggiungere” in questo modo i loro cari in occasione della ricorrenza.

Come è logico la materia è molto delicata.

Interagire con il sosia virtuale di una persona amata che ci ha lasciati può essere un’aiuto per superare il dolore.

Può, però, anche diventare un ostacolo che impedisce di affrontare il dolore in modo sano.

Eppure, più presto di quanto pensiamo parlare con i nostri cari assenti diventerà un gesto abituale.

Facile come sfogliare un album di fotografie di famiglia.

immortalità e intelligenza artificiale
Album di famiglia. Oggetti personali di Carlo Alianello (da Wikimedia).

Foto di Linda Gerbec su Unsplash.

Leggi anche: 76 ANNI DOPO: CHE COSA AVREBBE DETTO ITALO.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *