15 Ottobre 2021 |

Tempo di lettura: 4'

IL PRIMO GIORNO DEL GREEN PASS OBBLIGATORIO SUL LAVORO. DISAGI?

SI TEMONO DISAGI E PROTESTE
  • Oggi, 15 ottobre, è il primo giorno che vede il Green Pass obbligatorio sui posti di lavoro.
  • In Italia è molto attivo un movimento di protesta contro il Green Pass.
  • Domenica scorsa a Roma ci sono state proteste molto violente.
  • È probabile che l’obbligo provochi disagi nello svolgimento del lavoro e proteste.
  • Ad esempio i lavoratori del porto di Trieste che aderiscono ai sindaci autonomi sono in sciopero per protestare contro il Green Pass.
  • Un migliaio di persone sono davanti al porto di Trieste, ma chi viole lavorare può entrare.
  • Un settore di lavoro che presenta problemi è il settore dei trasporti: circa 80 mila lavoratori non sono vaccinati e questo può causare problemi nel trasporto delle merci e nel trasporto pubblico.
  • Ieri, giovedì, 663 mila persone hanno fatto il tampone per poter andare a lavorare.
  • I lavoratori non vaccinati sono tra i 2 e i 4 milioni.
  • Questo significa che saranno necessari circa 1 milione di tamponi al giorno per consentire a tutti di lavorare.
  • Solo questa sera sarà possibile capire come si è svolta la prima giornata di Green Pass obbligatorio per lavorare.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *