19 aprile. Israele lancia un attacco contro l’Iran. Colpita una base militare a Isfahan. 
17 aprile. Catania, inchiesta su mafia e corruzione. Arrestato un sindaco. Sospeso il vicepresidente della Regione
14 aprile. Sinner perde a Montecarlo con Tsitsipas
13 aprile. Per i media “l’Iran ha lanciato decine di droni verso Israele”
11 aprile. Wall Street Journal: “Si teme gran parte degli ostaggi a Gaza siano morti”
10 aprile. L’Europarlamento approva il nuovo Patto sui migranti
9 aprile. Esplosione in una centrale idroelettrica nel Bolognese. 3 morti, 5 feriti gravi e 4 dispersi. 
8 aprile. Ucraina: a Zaporizhzhia c’è il rischio di un grave incidente nucleare
7 aprile. Kiev: altra offensiva russa a fine maggio. Distrutto magazzino di droni Nato
4 aprile. Guerra in Medio Oriente, ministro israeliano chiede elezioni anticipate. Le proteste assediano Netanyahu
2 aprile. Istanbul. 29 operai sono morti in un incendio mentre ristrutturavano una discoteca.
2 aprile. Uccisi 7 operatori umanitari mentre distribuivano aiuti a Gaza
2 aprile. Israele attacca l’Iran: ucciso un capo pasdaran con un raid su Damasco 
29 marzo. Ilaria Salis, la grande resa del governo: un altro anno in cella poi si punta all’espulsione. Il padre scrive a Mattarella
27marzo. Superbonus, il governo ha deciso lo stop definitivo alla cessione dei crediti
10 Maggio 2021 |

Tempo di lettura: 23'

IL MITICO PROFUMO CHANEL N°5 COMPIE 100 ANNI

L'IMMAGINE MOSTRA LA BOTTIGLIA DI CHANEL N°5 ACCANTO A UNA FOTO DI COCO CHANEL
  • Chanel N°5 compie 100 anni.

  • Vi raccontiamo la sua storia in modo semplice.

  • Nel 1921  Coco Chanel  era già famosa nel mondo dell’alta modo e chiede al chimico Ernest Beaux creare un profumo.

  • Ernest Beaux  è un chimico vissuto a Pietroburgo perché suo padre era il profumiere degli Zar.

  • Negli Venti, dopo la Rivoluzione Russa,  Beaux  viveva in Francia, vicino Grasse.

  • Grasse è una città vicino alla Costa Azzurra; fin dal XVI secolo è la capitale dell’industria dei profumi.

     
La figura mostra come Grasse sia la capitale dei profumi e dei fiori
Ecco Grasse e i suoi celebri campi di lavanda

PERCHÉ NUMERO 5.

  • Coco vuole creare un profumo innovativo.
  • Un profumo «moderno, elaborato che sa di fresco e di pulito. Un profumo per donna che sa di donna»:
  • Questo profumo per la prima volta  mescola essenze naturali di gelsomino e rosa con molecole sintetiche, le aldeidi, che danno alla creazione un che di originale e indecifrabile.
  • Il risultato è Chanel N°5.
  • Il profumo si chiama così perché Coco sceglie, tra le proposte del chimico, la numero 5.
  • Inoltre Coco considerava il 5 il suo numero fortunato.
  • Presentava le sfilate dei suoi modelli, infatti, stando in piedi sul quinto gradino della scala della sua sartoria.
  • Coco inoltre vuole, per scaramanzia,  che il suo profumo debutti il 5 del quinto mese dell’anno. (Maggio appunto).
  • Un flacone di Chanel N.5 da 30 ml contiene: 1000 fiori di Gelsomino di Grasse e 12 Rose di Maggio di Grasse oltre alle aldeidi che esaltano il profumo.

ARRIVA IL SUCCESSO.

  • Il successo del profumo è immediato.
  • All’inizio Coco non mette in vendita il profumo: è un regalo per le sue clienti più affezionate.
  • In questo modo possedere una boccetta di questo profumo diventa una privilegio.
  • Signore del bel mondo parigino fanno a gara per averlo.
  • Il successo del profumo è immediato.
  • Coco decide  a quel punto di  produrlo a livello industriale e 1924 la stilista stipula un contratto con la più famosa casa francese cosmetica del tempo e crea una nuova società.
  • Nasce  così Les Parfums Chanel (I profumi Chanel).
  • Coco cede i diritti della produzione del profumo e la sua gestione a livello internazionale e tiene per sé il 10 per cento delle azioni.
     
     
     
L'immgine mostra i volti di Ernest Beaux e Coco Chanel creatori di Chanel N.5
Ecco Ernest Beaux e Coco Chanel all’epoca della creazione di Chanel N.5
  • Arriva sul mercato nei primi anni 20 e diventa uno dei prodotti di lusso più desiderati del XX e XXI secolo.
Chanel N°5 compie 100 anni. Coco Chanel nel 1937 posa per la pubblicità di Chanel n°5
1937. Coco Chanel posa per la pubblicità del suo profumo
  • Ecco un’ immagine di soldati soldati americani che, dopo la guerra, si mettevano  in fila per entrare in Rue Cambon 31, il negozio  di Coco, per acquistare una boccetta del magico profumo.

Chanel N°5 compie 100 anni
1945. Soldati americani in fila per comprare il mitico Chanel N.5

ALCUNE CURIOSITÀ  SU CHANEL N° 5.

  • Chanel n.5 è stato il primo profumo che ha usato l’essenza di più fiori.
  • È stato il primo profumo che ha usato una sostanza chimica (le aldeidi) per esaltare la fragranza.
  • È stato il primo profumo che ha preso il nome di una casa di moda: Chanel.
  • Anche la confezione era una piccola rivoluzione: una semplice bottiglia da farmacia trasparente, in vetro pregiato con un’etichetta minimale bianca e nera.
  • Il tappo della bottiglia ricorda la pianta della celebre Place-Vendôme di Parigi.

  • Andy Warhol decide di celebrare negli anni 80 la famosa bottiglia con alcune serigrafie ispirate alle pubblicità della fragranza.

Chanel N°5 compie 100 anni
Andy Whorol: Serigrafia con bottiglie di Chanel N.5
  • Chanel N°5 è stato il primo profumo pubblicizzato durante un evento sportivo americano.
  • Chanel N° 5 è stato il primo profumo che ha avuto un testimonial uomo: Brad Pitt!
  • Infine, ma soprattutto,  è stato l’unico profumo che ha fatto rispondere  a Marylin Monroe:  «Solo due gocce di Chanel N° 5».
  • La domanda era: “Che cosa indossi per dormire?”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Ti suggeriamo questoUN’AZIENDA INTELLIGENTE.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *