IL GOVERNO HA DECISO NUOVE RESTRIZIONI - informazionefacile
IL GOVERNO HA DECISO NUOVE RESTRIZIONI
DENIS VERDINI CONDANNATO A 6 ANNI E 10 MESI
4 Novembre 2020
ECCO COME QUALI SONO LE REGIONI GIALLLE/ARANCIONI/ROSSE
4 Novembre 2020
Mostra tutto

IL GOVERNO HA DECISO NUOVE RESTRIZIONI

VALIDE DAL 5 NOVEMBRE AL 3 DICEMBRE

image_pdfScarica PDF
  • Nella notte di martedì il capo del governo, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo decreto (DPCM = decreto del Presidente del Consiglio dei ministri) che stabilisce le nuove restrizioni.
  • Il decreto prevede regole valide per tutto il territorio italiano e regole che variano in base alla gravità dell’epidemia nelle diverse regioni.
  • Giuseppe Conte dovrebbe tenere oggi, mercoledì 4 novembre, una conferenza stampa dove spiega le nuove decisioni.

RESTRIZIONI VALIDE IN TUTTA L’ITALIA.

  • Le persone non potranno spostarsi dalle 22 alle 5 di mattina.
  • Per spostarsi in quelle ore è necessaria l’autocertificazione.
  • Chiusura di musei e mostre.
  • Per le scuole superiori didattica a distanza al 100% salvo attività di laboratori in presenza.
  • Per le scuole elementari e medie e per scuole materne attività in presenza ma con uso obbligatorio delle mascherine (salvo che per i bimbi al di sotto dei 6 anni).
  • Nelle giornate festive e prefestive chiuse le medie e grandi strutture di vendita, ad eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.
  • I mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale dovranno avere al massimo il 50 per cento dei viaggiatori.
  • Chiusura di bar e ristoranti alle 18 (ma con la possibilità di restare aperti per il pranzo della domenica).
  • Sospensione dei concorsi.
  • Chiusura delle postazioni per scommesse e giochi nei bar e nelle tabaccherie.
  • Resta come sempre fortemente raccomandato a tutti, per tutto l’arco della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio o per motivi di salute.

RESTRIZIONI REGIONE PER REGIONE.

  • Le regioni saranno divise in base a criteri di rischio in Regioni a rischio alto (“arancioni”)  e Regioni a rischio massimo (“rosse”).
  • Non si sa ancora quali saranno le regioni rosse e quelle arancioni.

Restrizioni nelle Regioni “arancioni”.

  • Oltre alle misure nazionali, ci saranno queste restrizioni.
  • La chiusura  di bar e ristoranti
  •  Il divieto di “ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici e privati in un comune diverso da quello di residenza” salvo esigenze di lavoro, studio, salute e necessità.
  • Resta consentito accompagnare i ragazzi a scuola.

Restrizioni nelle Regioni “rosse”.

  •  In quelle “rosse”:
  • Chiusura dei negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie, edicole, e anche i mercati di generi non alimentari.
  • Divieto di “ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori, nonché all’interno dei medesimi, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”.
  • È sempre consentito il rientro nel proprio comune di domicilio o residenza e la possibilità di accompagnare i propri figli a scuola.
  • Si potranno fare passeggiate in prossimità della propria abitazione, nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di mascherina. Continuerà la didattica in presenza per la scuola dell’infanziaelementare e prima media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *