24 Maggio 2019 |

Tempo di lettura: 4'

GENOVA: MANIFESTAZIONE DI CASA POUND. PICCHIATO UN GIORNALISTA

IL COMIZIO NEO FASCISTA.

  • Giovedì 23 maggio a Genova c’era un comizio di Casa Pound il partito neo-fascista.
  • La polizia ha completamente blindato con grate e furgoni piazza Marsala, dove si svolgeva il comizio creando una “zona rossa”.
  • A difendere la piazza oltre 300 agenti in tenuta e simpatizzanti di estrema destra.

LA REAZIONE ANTI FASCISTA.

  • Gruppi di anti-fascisti  convocati da Cgil, Anpi, Comunità di San Benedetto, Arci e altre associazioni hanno cercato entrare nella zona rossa.
  • La polizia li ha respinti.
  • Ci sono stati scontri tra la polizia e i manifestanti.

IL GIORNALISTA DI REPUBBLICA.

  • Un giornalista di Repubblica, Stefano Origone, che era lì per lavoro è stata picchiato dalla polizia.
  • Anche quando era a terra. i poliziotti hanno continuato a picchiarlo con manganelli, calci e pugni.
  • Il giornalista ha riportato la frattura di due costole e due dita, trauma cranico.

ecco l’intervista del giornalista.

https://video.repubblica.it/edizione/genova/genova-giornalista-di-repubblica-picchiato-dalla-polizia-urlavo-ma-non-si-fermavano/335358/335957?video&ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P2-S2.5-F5

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *