Gabriel Boric è il presidente del Cile. Chi è perché ha vinto
CILE: BORIC CANDIDATO DI SINISTRA È IL NUOVO PRESIDENTE
PATRICK ZAKI LIBERO. MA ANCORA SOTTO PROCESSO
8 Dicembre 2021
Desmond Tutu
È MORTO DESMOND TUTU ARCIVESCOVO CONTRO LA SEGREGAZIONE
26 Dicembre 2021

CILE: BORIC CANDIDATO DI SINISTRA È IL NUOVO PRESIDENTE

A SOLI 35 ANNI IL PIÙ GIOVANE PRESIDENTE

image_pdfimage_print
  • Il 19 dicembre in Cile c’è stato il secondo turno delle elezioni per scegliere il nuovo presidente.
  • Gabriel Boric leader di una coalizione di sinistra (ha al suo interno il Partito Comunista)  ha vinto con il 55,8 per cento.
  • I cileni dovevano scegliere tra il candidato di estrema destra José Antonio Kast e Gabriel Boric.
  •  Boric ha 35 anni; è nato nel 1986 e, quindi, non ha praticamente esperienza diretta della dittatura di Pinochet (che ha governato dal 1973 fino al 1990).
  • L’attività politica di Boric inizia con le grandi manifestazioni del movimento studentesco del 2011 per un’istruzione aperta a tutti.
  • Nel 2013 è eletto  capo della Federazione degli studenti dell’Università del Cile; nel 2014, invece, diventa deputato.
  • Nel 2019 sostiene le lotte nate per protestare contro l’aumento dei prezzi dei trasporti pubblici.
  •  Boric si propone di rafforzare il ruolo dello Stato per garantire diritti fondamentali: l’istruzione e la salute tra i primi
  • Boric dovrà portare avanti anche  la scrittura di una nuova costituzione.
  • Nel 2020 i cileni, con un referendum, hanno deciso infatti che la loro costituzione deve essere cambiata.
  • In Cile infatti è ancora in vigore la costituzione voluta da Pinochet.
  • Boric ha vinto perché ha saputo convincere l’elettorato moderato a votare per lui.
  • Ora la sfida è mantenere la promessa di un profondo cambiamento della società cilena con una più equa distribuzione delle ricchezze.
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *