FRANCIA: VIOLENTE PROTESTE PER L’AUMENTO DELLA BENZINA – informazionefacile
FRANCIA: VIOLENTE PROTESTE PER L’AUMENTO DELLA BENZINA
IL GOVERNO BRITANNICO APPROVA BREXIT
16 Novembre 2018
CALIFORNIA: I MORTI NELL’INCENDIO SONO 71. 1100 I DISPERSI
19 Novembre 2018

FRANCIA: VIOLENTE PROTESTE PER L’AUMENTO DELLA BENZINA

La protesta dei "gilè gialli" sull'autostrada A13, vicino a Dozule, nel nord-ovest della Francia, 17 novembre 2018

  • La legge finanziaria 2019 della Francia, decisa da Macron, ha deciso l’aumento delle tasse sui carburanti.
  • Sabato 17 novembre un movimento nato sui social network è sceso in piazza.
  • È chiamato il movimento dei “giubbini gialli“, perché i manifestanti indossano un gubbino giallo.
  • Secondo i dati forniti dal Ministero dell’Interno i manifestanti sono oltre 300 mila e hanno fatto più di 2 mila blocchi stradali.
  • La protesta e i blocchi stradali continuano anche domenica.
  • A Disneyland , il parco divertimenti vicino a Parigi, i manifestanti bloccano sette dei nove accessi e fanno entrare i visitatori dagli altri due, gratuitamente.

SABATO: SCONTRI VIOLENTI

  • Sabato ci sono stati anche incidenti.
  • Una manifestante di 63 anni  è morta investita da un’autombile a un blocco stradale.
  • I feriti sono 409  di cui 14 gravi; le persone arrestate 282.

IL GOVERNO

  • La popolarità del presidente Francese, Macron, è scesa di altri 4 punti e tocca il 25 per cento.
  • Il Ministro francese per l’Ecologia ha spiegato che  il governo ha scelto l’aumento dei carburanti per ridurre l’uso dell’auto e del petrolio.
  • Il ministro ha detto che il governo vuole, in questo modo, contrastare l’inquinamento e i cambiamenti climatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *