23 Febbraio 2023 |

Tempo di lettura: 9'

FIRENZE: L’AGGRESSIONE DEGLI STUDENTI

Gli aggressori sono esponenti di azione studentesca, movimento di destra vicino a Forza Italia
aggressione studenti firenze

Sabato 18 febbraio c’è stata un’aggressione davanti al liceo classico Michelangiolo di Firenze.

I video mostrano 6 ragazzi (dai 16 ai 20 anni) che aggrediscono alcuni studenti membri di un collettivo di sinistra del liceo.

Gli aggressori fanno parte del movimento giovanile di destra Azione Studentesca, considerato vicino a Fratelli d’Italia.

Questi ragazzi sono indagati per violenza privata in relazione all’aggressione e per manifestazione non autorizzata.

Un video mostra 2 persone che tirano calci e pugni alla testa a uno studente che si trova a terra.

Un altro studente difende il ragazzo aggredito.

In seguito interviene una professoressa e, in un secondo momento, la polizia.

Il video ha permesso di identificare gli aggressori.

Secondo la ricostruzione è avvenuto questo:

I militanti di Azione Studentesca distribuscono volantini davanti al liceo prima dell’inizio delle lezioni.

I ragazzi aggrediti li invitano a buttare i volantini nei cestini ed allontanarsi.

Questo invito fa partire l’aggressione.

REAZIONI POLITICHE.

Azione movimento nasce nel 1996 e si definisce “un movimento egemone (= dominante) tra gli studenti di destra”.

Il sindaco di Firenze (Dario Nardella) e altri politici del centrosinistra, invece, hanno parlato di Azione Studentesca come un movimento neo-fascista.

Hanno, inoltre, domandato a tutte le forze politiche (compresi Fratelli d’Italia) di condannare l’accaduto.

Dopo l’aggressione alcuni esponenti di Fratelli d’Italia hanno detto genericamente che gli episodi di violenza sono sempre da condannare.

Meloni, presidente del Consiglio e leader di Fratelli d’Italia, non ha parlato dell’episodio.

Ecco il video dell’aggressione.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *