FINALMENTE IL "DECRETO GENOVA" - informazionefacile
FINALMENTE IL “DECRETO GENOVA”
GROSSO INCENDIO VICINO A PISA
25 Settembre 2018
LA LEGGE DI BILANCIO: DEFICIT AL 2,4 PER CENTO
1 Ottobre 2018

FINALMENTE IL “DECRETO GENOVA”

image_pdf

È NATO IL DECRETO

  • Sabato 29 ottobre è entrato in vigore il “Decreto Genova” per la ricostruzione del ponte Morandi.
  • Il ponte è crollato il 14 agosto, quindi il decreto arriva dopo 45 giorni.
  • Ci sono state molte polemiche e insofferenza per i tempi lunghi usati per produrre il decreto.
  • Le polemiche sono arrivate dalle opposizioni ma anche dagli abitanti di Genova colpiti dal crollo.
  • Il decreto è stato firmato venerdì 28 dal presidente della Repubblica e dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni.

CHE COSA CONTIENE IL DECRETO

COSTI
  • Il decreto prevede lo stanziamento di 20 milioni di euro per la ricostruzione; questi milioni si aggiungono ai 33,5 milioni stanziati subito dopo il crollo.
  • Nel decreto è stata anche decisa la possibilità di stanziare in 12 anni 360 milioni per la ricostruzione.
  • Questa cifra sarà necessaria se non arrivassero o arrivassero in ritardo i fondi attesi da Autostrade, la società che gestisce il ponte.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
  • Il Commissario straordinario per la ricostruzione dovrà essere nominato entro il 9 ottobre e resterà in carica per 1 anno.
  • L’incarico potrà essere prorogato o rinnovato fino a un massimo di tre anni.
  • Iil commissario straordinario sarà  Claudio Andrea Gemme, di 70 anni e genovese, che dopo aver lavorato per diversi decenni nell’Ansaldo di Finmeccanica è ora presidente e amministratore delegato di Fincantieri Sistemi Integrati.
  • Poiché sarà Fincantieri a ricostruire il ponte, Gemme – per evitare un conflitto di interessi – si dimetterà da Fincantieri.
ESCLUSIONE DI AUTOSTRADE
  • Subito dopo il crollo del ponte il Movimento 5 Stelle aveva affermato che “chi è responsabile del crollo del ponte” non potrà  ricostruirlo.
  • Ora questa affermazione è legge: Autostrade non ricostruirà il ponte.
AGENZIA PER LA SICUREZZA DI FERROVIE E DI STRADE E AUTOSTRADE
  • Il decreto prevede, inoltre, la costituzione entro febbraio 2019 di un’agenzia che deve sorvegliare sulla sicurezza della rete ferroviaria e stradale.
  • Questa agenzia deve sorvegliare anche sul fatto che chi ha in concessione (cioè gestisce per conto dello Stato) ferrovie e strade operi la necessaria manutenzione per la sicurezza di chi viaggia.
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.