26 Febbraio 2024 |

Tempo di lettura: 13'

Sardegna: Le elezioni regionali

Chi sono i candidati e quali partiti li sostengono
testo in caa scaricabile gratis

Il fatto.

Ieri, domenica 25 febbraio gli elettori della Sardegna voteranno per scegliere il presidente della regione e i 60 membri del consiglio regionale.

Si è votato solo domenica e lo spoglio delle schede inizia oggi 26 febbraio.

L’affluenza definitiva è stata del 52,4 per cento.

I partiti di governo candidano Paolo Truzzo di Fratelli d’Italia, oggi sindaco di Cagliari.

I partiti di opposizione hanno 2 candidati: Renato Soru sostenuto principalmente da Azione, Italia Viva, Più Europa; mentre il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle sostengono Alessandra Todde del Movimento 5 Stelle.

I candidati.

La legge elettorale sarda prevede un premio di maggioranza.

Il premio di maggioranza prevede che chi raggiunge la maggioranza dei voti ha più seggi di quanti ne dovrebbe avere in proporzione ai voti ottenuti.

I candidati sono quattro: Renato Soru, Alessandra Todde, Paolo Truzzu e Lucia Chessa.

Renato Soru è un politico e imprenditore noto per aver fondato la società di telecomunicazioni Tiscali.

Nel 2004 è stato eletto presidente della Regione Sardegna con la coalizione di centrosinistra.

La lista di Azione (Carlo Calenda) e Più Europa (Emma Bonino) Rifondazione Comunista , altre 3 liste e alcuni esponenti di Italia Viva (Matteo Renzi) sostengono Renato Soru.

Alessandra Todde è deputata e vicepresidente del Movimento 5 Stelle.

Il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle sostengono Alessandra Todde e hanno quindi formato un’alleanza, che lo stesso Conte ha definito «un esperimento».

10 liste in tutto sostengono Todde.

 Paolo Truzzu è oggi sindaco di Cagliari ed esponente di Fratelli d’Italia.

Fratelli d’Italia (Giorgia Meloni) e Lega (Matteo Salvini) sostengono Poalo Truzzu insieme ad altre 7 liste.

Fratelli d’Italia voleva un suo candidato.

La Lega, invece, voleva come candidato Christian Solinas, segretario del Partito Sardo d’Azione, alleato della Lega.

La candidata Lucia Chessa è supportata dalla lista civica “Sardegna R-esiste”.

Il fatto che da metà gennaio Solinas è stato indagato per corruzione e la guardia di finanza gli ha sequestrato beni per diverse centinaia di migliaia di euro ha obbligato la Lega ad accettare il candidato di Fratelli d’Italia.

Le altre elezioni regionali del 2024.

Le elezioni in Sardegna  sono le prime elezioni regionali del 2024: a seguire, il 10 marzo si voterà in Abruzzo e il 21 e 22 aprile  in Basilicata.

Nei mesi successivi si voterà in Piemonte e Umbria.

L’anno scorso le regioni che sono andate al voto sono state quattro: LazioLombardia, Friuli-Venezia Giulia e Molise – e in tutte ha vinto la coalizione centrodestra. 

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *