16 Febbraio 2024 |

Tempo di lettura: 7'

È morto in carcere il dissidente anti-Putin Alexei Navalny

Era considerato il principale oppositore del presidente russo Vladimir Putin: era detenuto da quasi tre anni con accuse politiche
morto navalny oppositore di putin

Oggi 16 febbraio è morto Alexei Navalny; aveva 47 anni.

Navalny era detenuto da quasi tre anni con accuse per motivi politici.

Era tornato in Russia volontariamente per continuare la sua azione politica.

A dicembre era stato trasferito nella prigione di massima sicurezza IK-3, a quasi 2.000 chilometri da Mosca e all’interno del Circolo polare artico.

La portavoce di Navalny ha detto di non avere ancora conferme che sia morto e che uno dei suoi avvocati sta andando nella prigione IK-3 per verificarlo.

Putin è stato avvertito, ha fatto sapere il suo portavoce, ma non ha ancora commentato la notizia.

Secondo un comunicato del servizio penitenziario russo Navalny «si è sentito male dopo una passeggiata e ha perso conoscenza quasi immediatamente».  

Il comunicato dice anche che lo staff medico sarebbe arrivato immediatamente e che sarebbe stata chiamata un’ambulanza, ma «tutti gli sforzi fatti per rianimarlo non hanno avuto esiti». 

la prigione IK-3, è nota per la sua posizione estremamente isolata e per la brutalità con cui vengono trattati i detenuti.

Ci sono testimonianze di violenze fisiche e psicologiche sui detenuti e della mancanza di vestiti e altri beni di prima necessità.

Leggi anche: Il maggiore oppositore di Putin in terapia intensiva.

Foto: Alexey Navalny in 2020.jpg – Wikimedia Commons

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *