È MORTO FRANCO BATTIATO. ADDIO A UN MAESTRO DELLA MUSICA
ADDIO A FRANCO BATTIATO: UN MAESTRO DELLA MUSICA
L'IMMAFINE MOSTRA LA STATUETTA PREMIO CHE RIPRODUCE IL DAVID DI DONATELLO
PREMI E CANZONI: CHECCO ZALONE VINCE IL DAVID DI DONATELLLO
16 Maggio 2021
La copertina del libro: Ciò che nel silenzio non tace
CIÒ CHE NEL SILENZIO NON TACE
20 Maggio 2021

ADDIO A FRANCO BATTIATO: UN MAESTRO DELLA MUSICA

È MORTO OGGI DOPO UNA LUNGA MALATTIA

FRANCO BATTIATO. MORTO
image_pdfScarica PDF
  • Franco Battiato è morto, oggi 18 maggio dopo una lunga malattia, nella sua casa di Milo in provincia di Catania in Sicilia.
  • Aveva 76 anni, era nato infatti a Ionia, nel catanese, nel 1945.
  • È stato un musicista geniale e rivoluzionario.
  • Una figura unica nel panorama della musica italiana grazie a uno stile del tutto personale.
  • Nelle sue esplorazioni musicali è riuscito a percorrere e fondere generi differenti passando dal pop al rock progressivo, dalla canzone d’autore all’avanguardia, dalla sperimentazione elettronica alla musica etnica e alla lirica.
  • La sua ricerca musicale ha seguito le tracce della sua ricerca spirituale.
  • Questa  ricerca era rivolta in modo particolare alle religioni orientali e medio-orientali.
  • I testi dei suoi brani sono spesso ricchi di immagini simboliche e visionarie e toccano sia argomenti di natura umana e sociale, sia di natura religiosa e mistica.
  • Gli album di Franco Battiato partono da Fetus del 1972, per arrivare a  Torneremo ancora del 2019.
  • In mezzo ci sono album che hanno fatto la storia della canzone italiana: L’era del Cinghiale Bianco (1979), Patriots (1980), La voce del Padrone (1981), Fisiognomica (1988).
  • Importante è stata negli anni ’90 la sua amicizia e collaborazione con il filosofo Manlio Sgalambro (morto nel 2014) che porta alla creazione dell’album L’ombrello e la macchina da cucire del 1995.
  • Anche importante e felice è stato l’incontro e la collaborazione con grandi interpreti femminili della canzone italiana come Milva, Giuni Russo e soprattutto Alice.
  • I tre album intitolati Fleurs (1999-2008) raccolgono interpretazioni delle canzoni di altri autori più care a Battiato.
  • All’interno dei suoi storici album ritroviamo canzoni altrettanto storiche e indimenticabili.
  • Vi proponiamo una selezione fra le sue più celebri e significative, una piccola parte della sua ricca produzione artistica.

 

L’era del Cinghiale Bianco
(1979)

 

  • Up Patriots to Arms
    (1980)

     

  • Centro di gravità permanente
    (1981)

     

     

  • Summer on a Solitary Beach
    (1981) con Alice

Bandiera Bianca
(1981)

Cuccurucucù
(1981)

  • Voglio vederti danzare
    (1982)

La stagione dell’amore
(1983)

I treni di tozeur
(1985) con Alice

E ti vengo a cercare
(1988)

L’oceano di silenzio
(1988)

 

Povera Patria
(1991)

La cura
(1996)
https://youtu.be/cLJp-YJeuzc

 

 

Torneremo ancora
(2019)

 

Franco Battiato nella sua casa di Milo (Catania)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *