È MORTO FELICE GIMONDI - informazionefacile
È MORTO FELICE GIMONDI
LE NAVI, I MIGRANTI, CONTE E SALVINI
16 Agosto 2019
GIOVANNI TOTI HA PRESENTATO “CAMBIAMO”
18 Agosto 2019
Mostra tutto

È MORTO FELICE GIMONDI

1967: Felice Gimondi climbing the Brocon during the 20th stage of the Giro D''Italia from Cortina - Trento. Mandatory Credit: Allsport Hulton/Archive

image_pdfScarica PDF

IL FATTO.

  • Venerdì 16 agosto Felice Gimondi è morto per un malore.
  • Gimondi si  trovava a Giardini  Naxos (in Sicilia) dove era in vacanza con la famiglia.
  • Gimondi era nato a Sedrina in provincia di Bergamo, il 26 settembre 1942; quindi stava per compiere 77 anni.
  • Gimondi è stato un famoso ciclista italiano ed è stato uno dei pochi ad avere vinto almeno una volta il Giro d’Italia, il Tour de France e la Vuelta di Spagna.
  • Gimondi  iniziò e finì i 14  Giri d’Italia dal 1965 al 1978 e arrivò sul podio nove volte.
  • Nel 1973 fu campione del Mondo.

GLI INIZI.

  • Gimondi esordì nel ciclismo a 22 anni, partecipando al Giro D’Italia nel 1965: arrivò terzo.
  • Sempre nel 1965 partecipò al Tour de France per sostituire un collega malato.
  • Gimondi avrebbe dovuto aiutare Adorni, il capitano della sua squadra a vincere; Adorni però si ammalò e Gimondi vinse, a 22 anni, il Tour de France.

FELICE GIMONDI E EDDIE MERCKX.

  • Gimondi è stato uno dei più grandi ciclisti di tutti i tempi ma ha incontrato sulla sua strada il più forte: il belga Eddie Merckx (detto il cannibale).
  • Un episodio racconta bene i loro rapporti: durante Giro d’Italia del 1969 Merckx fu squalificato per doping.
  • Fu una squalifica molto strana; Gimondi, che era secondo e divenne quindi primo, andò a trovare Merckx e lo difese.
  • Il  giorno dopo si rifiutò di indossare la maglia rosa di quel Giro.
  • Alla fine Gimondi vinse quel Giro D’Italia.
  • Nel corso di molte interviste Giomondi parlò di Merckx; una volta disse: «Ritengo che Merckx mi abbia preparato alla vita, che mi abbia preparato che non tutto è facile».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *