DECISIONI DEL G20 SUL CLIMA: RISULTATI DELUDENTI
G20 DI ROMA: RISULTATI RAGGIUNTI SUL CLIMA
COME FUNZIONA LA TASSA DEL 15% PER LE MULTINAZIONALI
G20: ACCORDO PER TASSARE AL 15 PER CENTO ALCUNE MULTINAZIONALI
31 Ottobre 2021
COP26
GLASGOW: INIZIATA COP 26
1 Novembre 2021

G20 DI ROMA: RISULTATI RAGGIUNTI SUL CLIMA

UN GENERICO ACCORDO PER “METÀ SECOLO”

DECISIONI DEL G20 SUL CLIMA. UN 'IMMAGINE DEI LAVORI
image_pdfimage_print
  • Ecco una breve sintesi delle decisioni del G20 sul clima.
  • Domenica 31 ottobre si sono conclusi a Roma i lavori del G20.
  • I commenti politici concordano nel giudicare i risultati di questo G20 deludenti.
  • Il testo definitivo dell’accordo è disponibile sul sito del governo italiano.

RISULTATI SUL CLIMA.

  • Tutti i Paesi, infatti, hanno detto di voler rispettare gli accordi di Parigi sul clima.
  • L’obiettivo condiviso è contenere  l’aumento della temperatura media globale entro 1,5 gradi centigradi.
  • Per ottenere questo risultato è necessario ridurre le emissioni dei gas dannosi (soprattutto l’anidride carbonica C02) del 45 per cento.
  • I governi, però, non hanno trovato un reale accordo sulla data entro cui raggiungere questo risultato.
  • Il documento finale del G20 parla genericamente di “entro metà del secolo”.
  • Stati Uniti e Unione Europea volevano che i Paesi si impegnassero a raggiungere questo risultato entro il 2050.
  • La Cina da tempo ha dichiarato che rispetterà questo impegno nel 2060.
  • Cina e Russia non hanno partecipato ai lavori del G20.

COLPEVOLI E INNOCENTI DEL RISCALDAMENTO GLOBALE.

  • I diversi Paesi discutono di chi è responsabile degli attuali problemi del clima.
  • Rhodium Group, un centro di ricerca indipendente degli Stati Uniti, indica questi dati.
  • Oggi la Cina è responsabile dell’emissione del 27  per cento dei gas nocivi; gli Stati Uniti dell’11 per cento, l’Unione Europea del 6,4 per cento.
  • La situazione climatica di oggi, però, è causata dalle emissioni di gas del passato.
  • Dal 1750 (data fissata come inizio dell’industrializzazione) a oggi gli Stati Uniti e gli altri Paesi più industrializzati hanno inquinato 4 volte di più delle Cina di oggi.
  • Inoltre, se dividiamo l’inquinamento prodotto da Paese per il numero dei suoi abitanti,  scopriamo – ad esempio – che un cittadino americano inquina di più.
  • Un cinese “produce” 10 tonnellate di  emissioni; un americano 17,6 tonnellate di emissioni.
  • Queste cifre consentono ai diversi Paesi di scambiarsi accuse e di contrattare la soluzione a loro più favorevole.
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *