CRISI UCRAINA: SOLDATI RUSSI NEL DONBASS - informazionefacile
CRISI UCRAINA: SOLDATI RUSSI NEL DONBASS
PUTIN MENTRE LEGGE IL DISCORSO IN TV DOVE RICONOSCE LE REPUBBLICHE DEL DONBASS
CRISI UCRAINA: PUTIN HA RICONOSCIUTO LE REPUBBLICHE SEPARATISTE
22 Febbraio 2022
Carri armati russi contro l'Ucraina
USA E UNIONE EUROPEA: SANZIONI CONTRO LA RUSSIA
23 Febbraio 2022

CRISI UCRAINA: SOLDATI RUSSI NEL DONBASS

LA CRISI SI AGGRAVA

image_pdf
  • Lunedì 21 febbraio, dopo aver riconosciuto le 2 repubbliche autoproclamate del Donbass (Donetsk e Luhansk), Putin ha inviato truppe nelle 2 repubbliche.
  • Putin ha inviato l’esercito russo ufficialmente per “mantenere l’ordine” nelle due aree
  • Sia aver riconosciuto le due regioni come Repubbliche sia aver inviato truppe viola gli accordi di Minsk del 2014.
  • Gli accordi prevedevano, infatti, il reintegro delle 2 regioni nell’Ucraina con un regime speciale.
  • Ora ci si chiede quali saranno le prossime mosse.
  • Putin si fermerà nelle 2 regioni del Donbass che nei fatti erano già sotto il controllo russo?
  • Putin proseguirà verso altri territori?
  • Sono 2 scelte molto diverse e da queste dipende il futuro svolgimento della crisi ucraina
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.