CRISI UCRAINA: PUTIN HA RICONOSCIUTO LE REPUBBLICHE SEPARATISTE - informazionefacile
CRISI UCRAINA: PUTIN HA RICONOSCIUTO LE REPUBBLICHE SEPARATISTE
la guerra in Ucraina spiegata in breve.
LA GUERRA IN UCRAINA SPIEGATA IN BREVE
28 Gennaio 2022
CRISI UCRAINA: SOLDATI RUSSI NEL DONBASS
22 Febbraio 2022

CRISI UCRAINA: PUTIN HA RICONOSCIUTO LE REPUBBLICHE SEPARATISTE

DURANTE UN DISCORSO IN TV ALLA NAZIONE

PUTIN MENTRE LEGGE IL DISCORSO IN TV DOVE RICONOSCE LE REPUBBLICHE DEL DONBASS
image_pdf
  • La sera di ieri, lunedì 22 febbraio, il presidente russo Putin ha riconosciuto o ufficialmente le 2 repubbliche autoproclamate del Donbass,  (Donetsk e Luhansk).
  •  Le 2 repubbliche sulla carta fanno parte dell’Ucraina ma dal 2014 sono occupate da separatisti filorussi.
  • Da tempo Putin sostiene che l’Ucraina storicamente non è una nazione autonoma, ma è un’invenzione.
  • Putin ritiene che l’Ucraina sia invece una parte della Russia.

DONETSK E LUHANSK.

  • Ufficialmente politici ucraini governano le 2 repubbliche, ma da tempo la Russia esercita un forte controllo.
  • Chi vive nelle 2 repubbliche può votare alle elezioni russe pur non avendo la cittadinanza vera e propria.
  • I cittadini usano la moneta russa e non la moneta ucraina; anche la lingua e la celebrazione di feste ucraine sono eliminate.
  • Migliaia di cittadini delle regioni stanno emigrando in Russia.
  • Gli osservatori politici ritengono che queste emigrazioni siano una mossa della Russia per dimostrare l’ostilità dell’Ucraina e giustificare un intervento armato.

LE REAZIONI.

  • Ora i Paesi occidentali devono decidere come reagire.
  • Sulla crisi dell’Ucraina ci sono 2 interpretazioni principali.
  • Una ritiene che Putin voglia davvero invadere l’Ucraina.
  • L’altra interpretazione, invece, ritiene che siano una minaccia mentre il vero obiettivo è evitare che l’Ucraina entri a far parte della Nato.

Leggi anche: LA CRISI UCRAINA SPIEGATA IN BREVE.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.