24 Febbraio 2020 |

Tempo di lettura: 4'

CORONAVIRUS IN ITALIA. LA “ZONA ROSSA”. AGGIORNAMENTI 4

  • Sabato 22 febbraio il governo aveva deciso di isolare alcuni Comuni per evitare il diffondersi del contagio da coronavirus
  • Dieci si trovano in Lombardia (Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano);  uno in Veneto: Vo’ Euganeo.
  • È quindi vietato entrare o uscire da questi paesi.
  • Questa zona – dove ci sono il maggior numero di contagi – è chiamata “zona rossa”.
  • Per entrare o uscire da questa zona sono stati previsti 35 passaggi in provincia di Lodi e 8 in provincia di Padova.
Ecco la “zona rossa” in provincia di Lodi.
  • I 35 passaggi sono controllati dalla polizia.
  • Domenica 23 febbraio la polizia ha iniziato con controlli “leggeri”.
  • La polizia avvisava le persone che entravano nella zona rossa che non avrebbero più potuto uscire.
  • In tutto circa 50 mila persone non possono uscire dai loro paesi.
  • Tra gli studiosi di epidemie ci sono pareri contrastanti sulla gravità della situazione e sui rimedi da adottare per contenere il diffondersi del coronavirus.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *