17 Marzo 2020 |

Tempo di lettura: 8'

CORONAVIRUS: CHIUDE LOURDES

 IL FATTO.

  • L’emergenza coronavirus raggiunge anche  il santuario di Lourdes.
  • Per la prima volta nella sua storia, i fedeli non potranno accedere al santuario.
  • Il Santuario, infatti, oggi 17 marzo chiude i cancelli.
  • Il Santuario rispetterà quindi le misure in vigore da oggi in Francia.
  • I cappellani del santuario restano e  si alternano con le preghiere alla Grotta della Madonna .
  • Per la prima volta nella sua storia, i fedeli non potranno accedere al santuario che accoglie ogni anno milioni di pellegrini, e tra loro molti malati.

LA STORIA DEL SANTUARIO.

  • Nel 1858 l’Immacolata Concezione  sarebbe apparsa nella grotta di Massabielle a Bernadette Soubirous.

  • Subito dopo la fine delle apparizioni il Parroco di Lourdes decise di acquistare i terreni intorno alla grotta dove si erano verificate le apparizioni.
  • Nel 1864  fu consacrata una statua posta nella nicchia delle apparizioni.

  • Nel 1866 fu inaugurata una prima chiesa.
  • Questa chiesa prende il nome di “Cripta”.

  • Sempre nel 1866 iniziarono i lavori per la costruzione della basilica dell’Immacolata Concezione.
  • La basilica fu inaugurata nel 1871.

  • Il numero dei pellegrini rese necessaria la costruzione di una seconda basilica: la basilica di Nostra Signora del Rosario.

  • Questa seconda basilica fu consacrata nel 1901.
  • Nel 1957, in prossimità del centenario delle apparizioni, fu aperta la basilica di San Pio X.

  • Questa basilica è completamente sotterranea e in grado di ospitare oltre ventimila persone.
  • Giovanni Paolo II, nel 1983,  fu il primo papa a visitare il santuario di Lourdes.
  • Il Santuario di Lourdes  è il terzo santuario cristiano al mondo per numero di pellegrini all’anno.
  • La basilica di San Pietro è il santuario più visitato seguito  dalla basilica di Nostra Signora di Guadalupe a Città del Messico.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *