6 Luglio 2023 |

Tempo di lettura: 10'

COME CAMBIA IL REDDITO DI CITTADINANZA

dal 3 luglio i cambiamenti sono legge
reddito di cittadinanza:l'sms dell'inps

Il 3 luglio le modifiche al decreto ti cittadinanza sono diventate legge.

Il reddito di cittadinanza è sostituito da 2 interventi a sostegno del reddito.

Il primo è il cosiddetto “assegno per l’inclusione sociale”.

È un sussidio economico che integra il reddito delle famiglie in cui è presente almeno un minore, o una persona con più di sessant’anni di età, o un disabile.

Entrerà in vigore al 1° gennaio 2024.

L’altra misura che sostituirà il reddito di cittadinanza si chiama “supporto per la formazione e il lavoro”.

Sarà destinata alle persone tra i 18 e i 59 anni di età (i cosiddetti “occupabili”), con un ISEE familiare inferiore a 6 mila euro e che non hanno i requisiti per accedere all’assegno di inclusione sociale.

Il supporto per la formazione al lavoro sarà attivato già dal 1° settembre 2023.

Questo sussidio sarà di 350 euro al mese per un anno e non sarà rinnovabile.

Nel 2022 1 milione e 200 mila nuclei familiari hanno avuto il reddito di cittadinanza.

Secondo le simulazioni (dell’Ufficio parlamentare di bilancio) con la riforma del governo Meloni, il 58 per cento delle famiglie che oggi accedono al reddito di cittadinanza potrà ricevere il nuovo assegno per l’inclusione sociale.

Perderà il reddito di cittadinanza, quindi, il 42 per cento dei nuclei familiari.

Tra le famiglie escluse dall’assegno circa 100 mila hanno al proprio interno minori, anziani e disabili.

Il numero delle persone che perderanno il sussidio saranno circa un terzo rispetto al numero di persone che aveva il reddito di cittadinanza.

Va sottolineato che con il nuovo sussidio circa 50 mila famiglie straniere, prima escluse dal reddito di cittadinanza, potranno accedere all’assegno contro la povertà.

Per fare richiesta dell’assegno per l’inclusione sociale basterà essere residenti in Italia da almeno 5 anni, di cui gli ultimi 2 anni in modo continuativo: per il reddito di cittadinanza ne servivano dieci.

Dunque quasi 150 mila persone straniere saranno coinvolte dal nuovo sussidio, grazie anche alla forte presenza di minori.

LEGGI ANCHE: LE NUOVE MISURE CHE SOSTITUISCONO IL REDDITO DI CITTADINANZA.

Per approfondire: Pagella Politica.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *