22 Gennaio 2018 |

Tempo di lettura: 3'

CILE: IL PAPA E LE VITTIME DI ABUSI SESSUALI

IL PAPA
  • Il 17 gennaio, durante il recente viaggio in Cile, papa Francesco era stato contestato dalle vittime di abusi sessuali.
  • Le proteste nascevano dal fatto che 3 anni fa un sacerdote, Juan Barros, è stato nominato vescovo di  Osorno.
  • Chi protesta accusa Barros di essere vicino a Fernando Karadima, un prete che fu parroco a Santiago e che venne accusato di molti abusi sessuali.
  • Il 19 gennaio Papa Francesco ha reagito  accusando le vittime di abusi sessuali di calunniare il vescovo Juan Barros.
  • Il 21 gennaio Sean Patrick O‘Malley, importante cardinale cattolico e arcivescovo di Boston ha criticato le affermazioni  del papa, dicendo che provocano sofferenza nelle vittime di abusi.
  • Il 22 gennaio papa Francesco si è scusato per le sue parole che hanno provocato dolore alle vittime, ma ha detto di non aver cambiato idea su Barros.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *