LULA: SENTENZA ANNULLATA. POTRÀ RICANDIDARSI
BRASILE. LULA: SENTENZA ANNULLATA. POTRÀ RICANDIDARSI
L'IMMAGINE MOSTRA UOMINI AL LAVORO IN UNA MINIERA DI COLTAN.
LA SITUAZIONE IN CONGO SPIEGATA IN BREVE
4 Marzo 2021
LA FOTO MOSTRA IL MODO VIOLENTO CON CUI ALCUNI POLIZIOTTI ARRESTANO UNA MANIFESTANTE ALLA VEGLIA PACIFICA PER SARAH
LONDRA: POLIZIA VIOLENTA CONTRO LE DONNE CHE PROTESTANO PER AVERE STRADE MENO PERICOLOSE
15 Marzo 2021

BRASILE. LULA: SENTENZA ANNULLATA. POTRÀ RICANDIDARSI

UN GIUDICE HA ANNULLATO LE CONDANNE PER CORRUZIONE

image_pdfScarica PDF

IL FATTO.

  • Il 7  Marzo un giudice della Corte suprema brasiliana ha annullato le condanne per corruzione nei confronti di Lula, l’ex presidente del Brasile.
  • Le condanne erano state stabilite dal tribunale federale della città di Curitiba.
  • il giudice ritiene che questo tribunale non abbia competenza sul caso Lula.
  • I processi dovranno, quindi, essere ripetuti dal tribunale della capitale del Brasile, Brasilia.
  • In seguito a questa decisione Lula potrebbe candidarsi alle prossime elezioni presidenziali contro Jair Bolsonaro.
  • Le prossime elezioni presidenziali saranno nel 2022.

CHI È LULA.

  • Lula ha 75 anni.
  • Lula è nato da una famiglia molto povera: ha frequentato le scuole elementari e a 12 anni ha iniziato a lavorare come lustrascarpe.
  • Quando ha ottenuto un lavoro regolare ha ripreso gli studi e ha ottenuto un diploma di scuola media superiore.
  • Si è avvicinato al sindacato e ha svolto attività sindacale.
  • Il 10 febbraio 1980, nel pieno della dittatura militare, Lula con un gruppo di professori universitari, dirigenti sindacali e intellettuali fonda il PT (Partido dos Trabalhadores), cioè il  Partito dei Lavoratori.
  • Il Pt è un partito di sinistra e con idee progressiste.
  • Nel 2003 Lula diventa presidente del Brasile e resta in carica per 2 mandati fino al 2011.
  • Nel 2017 Lula è condannato per corruzione nello scandalo Petrobras.
  • Petrobras è la ricca e potente compagnia petrolifera statale brasiliana al centro di numerosi scandali.
  • In precedenza, sempre in relazione allo scandalo Petrobras, la presidente del Brasile Delma Rousseff era stata destituita dall’incarico.
  • Il 7 aprile del 2018 Lula è entrato in prigione.
  • Il 7 novembre del 2019 è stato scarcerato in attesa di sentenza definitiva.
  • Lula si è sempre detto innocente e ha sempre sostenuto che il processo era una montatura per toglierlo dalla scena politica.

L’INCHIESTA GIORNALISTICA DI THE INTERCEPT.

  • Nel giugno del 2019 The Intercept ha pubblicato un’inchiesta giornalistica molto dettagliata sul caso di tangenti che tocca anche Lula.
  • The Intercept è un un sito di informazione diretto  dal giornalista investigativo statunitense Glenn Greenwald.
  • Greenwald nel 2014 ha vinto il premio Pulitzer.
  • Il premio Pulitzer è un premio statunitense, considerato come la più prestigiosa onorificenza nazionale per il giornalismo.
  • Secondo The Intercept uno dei giudici incaricati di seguire il processo, Sérgio Moro, avrebbe aiutato i magistrati dell’accusa a costruire il caso contro Lula,
  • Oggi Moro è il ministro della Giustizia nel governo di Bolsonaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *