30 Settembre 2019 |

Tempo di lettura: 7'

AUSTRIA: IL PARTITO POPOLARE VINCE LE ELEZIONI

  • Domenica 29 settembre ci sono state le elezioni anticipate in Austria.
  • Un governo formato dal Partito Popolare (ÖVP) e dal Partito di estrema destra (FPÖ) era alla guida dell’Austria.
  • Ma il governo è entrato in crisi a causa di uno scandalo che ha travolto il leader del partito di estrema destra.
  • Il leader dell’estrema destra (Heinz-Christian Strache), infatti, era stato ripreso di nascosto mentre prometteva appalti in cambio di denaro alla nipote di un magnate russo.
  • Il Partito Popolare ha vinto le elezioni ottenendo il 38 per cento dei consensi.
  • Il Partito socialista ottiene il 21, 5 per cento dei voti; è il secondo partito, ma perde consensi.
  • Il Partito di estrema destra ha perso il 9 per cento dei consensi: ora è al 17,3 per cento.
  • I Verdi tornano in parlamento con il 12,4 per cento: ha ottenuto quasi il 9 per cento in più dei voti rispetto alle ultime elezioni.
  • I liberati di NEOS raggiungono circa il 7 per cento dei voti.

 

 Fonte: Ministero degli Interni austriaco

  • Al conteggio definitivo mancano circa 1 milione di voti che sono stati inviati per posta; i risultati ci saranno tra pochi giorni.
  • Sebastian Kurz è alla guida del Partito Popolare.
  • Kurz, che è diventato leader del partito a soli 31 anni, ha spostato il partito su posizioni di destra rispetto alle posizioni precedenti.
  • Ora si aspetta di capire con quali forze Kurz formerà il nuovo governo.
CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *