A ROMA SCONTRI DURANTE IL CORTEO "NO GREEN PASS" - informazionefacile
A ROMA SCONTRI DURANTE IL CORTEO “NO GREEN PASS”
I RISULTATI DELLE AMMINISTRATIVE
5 Ottobre 2021
NO GREEN PASS. ROMA VIOLENZE E ASSALTO ALLA CGIL
11 Ottobre 2021

A ROMA SCONTRI DURANTE IL CORTEO “NO GREEN PASS”

I manifestanti hanno assaltato la sede del sindacato CGIL.

  • Sabato pomeriggio, 9 ottobre, a Roma, ci sono stati degli scontri durante un corteo “No Green Pass”.
  • In questo articolo parleremo in breve di:
    • La manifestazione No Green Pass.
    • Gli assalti dei manifestanti.
A Roma scontri durante il corteo “No Green Pass” /Fonte: Ilfattoquotidiano.it

La manifestazione “No Green Pass”.

  • I manifestanti del corteo protestavano contro l’obbligo del Green Pass (la certificazione verde) ai lavoratori.
  • Il Governo, infatti, ha reso obbligatorio il Green Pass ai lavoratori pubblici e privati dal 15 ottobre.
  • Membri del partito neofascista Forza Nuova hanno partecipato al corteo.
  • La Questura di Roma aveva autorizzato la manifestazione.
  • La manifestazione era iniziata alle 15.

Gli assalti dei manifestanti.

  • Alcuni manifestanti, però, si sono poi staccati dal corteo principale.
  • Questi manifestanti hanno cercato di forzare i posti di blocco della polizia.
  • Alcune persone hanno inoltre sfondato la porta della sede del sindacato CGIL e sono entrati.
  • Hanno poi distrutto la sede del sindacato.
  • Il segretario della CGIL, Landini, ha definito l’assalto come un attacco alla democrazia e al lavoro.
  • Intorno a Villa Borghese e a Palazzo Chigi (sede del Governo) i manifestanti hanno attaccato le camionette della polizia.
  • La polizia ha cercato di respingere questi attacchi.
  • I manifestanti hanno inoltre assaltato nella notte il pronto soccorso del Policlinico Umberto I.
  • La polizia ha identificato 600 manifestanti.
  • Hanno arrestato 12 persone, tra cui:
    • Roberto Fiore, capo nazionale di Forza Nuova
    • Giuliano Castellino, capo romano di Forza Nuova.
  • Per vedere alcune foto degli scontri sul Post.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *