21 Giugno 2017 |

Tempo di lettura: 2'

Strage di Brescia: dopo 43 anni sentenza

Il 28 maggio 1974 (e quindi 43 fa) avvenne una strage in Piazza della Loggia a Brescia.

Durante una manifestazione sindacale esplose una bomba che uccise 8 persone e nel ferì 102.

Ieri, 20 giugno, la Cassazione ha confermato gli ergastoli per i due imputati.

Quindi dopo 43 anni c’è una sentenza definitiva.

Uno è  Carlo Maria Maggi ex ispettore veneto dell’organizzazione neo-fascista Ordine Nuovo, l’altro è Maurizio Tramonte, l’ex fonte ‘Tritone’ dei servizi segreti.

Maggi oggi ha 82 anni, Tramonte 65.

Tramonte è stato arrestato oggi a Fatima, in Portogallo.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *