17 Giugno 2020 |

Tempo di lettura: 10'

LA PROTESTA DI ABOUBAKAR SOUMAHORO

  • A Roma a Villa Pamphilj sono in corso gli Stati generali dell’economia.
  • Gli Stati generali dell’economia sono una serie di incontri organizzati dal governo per incontrare istituzioni, associazioni di categoria, sindacati per confrontarsi su come rilanciare l’economia dopo il coronavirus.
  • Martedì 16 giugno, il sindacalista dell’USB (Unione Sindacale di Base)  Aboubakar Soumahoro si è incatenato vicino a Villa Pamphilj.
  • Aboubakar Soumahoro ha chiesto al presidente del Consiglio Giuseppe Conte di essere ascoltato.
  • Alla fine, dopo oltre otto ore di presidio con altri compagni di lotta, il sindacalista è stato ricevuto da Conte.
  • All’incontro erano presenti il ministro dell’Economia Gualtieri e la ministra del Lavoro Catalfo.

LE PROPOSTE DI USB.

  •  Aboubakar Soumahoro ha presentato richieste in 3 punti.
  • Il primo punto è la patente del cibo.
  • La patente del cibo prevede che il cibo che compriamo sia accompagnato da alcune informazioni come: dove il cibo è stato prodotto e dalla garanzia che quel cibo è stato prodotto senza sfruttamento di lavoratori.
  • Su questo punto Conte si è detto d’accordo.
  • Il secondo punto è un piano nazionale emergenza lavoro.
  • Su questo punto Conte ha chiesto proposte precise.
  • Il terzo punto è la modifica delle politiche migratorie.

La modifica delle politiche migratorie.

  1. Regolarizzazione di tutti gli invisibili con rilascio di un permesso di soggiorno per emergenza sanitaria convertibile per attività lavorativa,
  2. Cancellazione degli accordi con la Libia,
  3. Cancellazione dei decreti sicurezza,
  4. Abolizione della legge Bossi-Fini,
  5. Riforma radicale per le politiche dell’accoglienza,
  6. Cittadinanza per chi è cresciuto o nato in Italia.

Che cosa sono gli accordi con la Libia.

  • Si tratta di un’intesa firmata nel 2017 tra il governo italiano (governo Gentiloni) e il governo della Libia.
  • Secondo quest’intesa l’Italia fornisce mezz  alla Guardia costiera libica per fermare e  riportare in Libia nei “centri di accoglienza” i migranti che cercano di raggiungere l’Europa.
  • Il punto è che in questo modo l’Italia finanzia la Guardia costiera libica che spesso collabora con i trafficanti di esseri umani e finanzi i centri di accoglienza (in realtà centri di detenzione) dove i migranti sono sottoposti a tortura, stupri e ogni tipo di violenza.

Che cosa sono i decreti sicurezza e la legge Bossi-Fini.

  • I “decreti sicurezza” sono due leggi  del 2018 del precedente governo, quando ministro dell’Interno era Matteo Salvini.
  • Il primo decreto sicurezza prevede l’abolizione del permesso di soggiorno per motivi umanitari.
  • Il secondo decreto sicurezza modifica le norme sugli sbarchi dei migranti (politica dei “porti chiusi”).
  • La legge Bossi Fini (del 2002) ha reso praticamente impossibile ai lavoratori extracomunitari trovare un lavoro regolare.
  • Conte ha risposto che il governo intende riformare queste leggi, ma non abolirle.

Gli Stati popolari.

  • Il sindacalista ha detto che USB sta lavorando per la convocazione a Roma degli degli Stati popolari.
  • Durante gli Stati popolari avranno diritto di parola precari, disoccupati, giovani.

 

 

 

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *